motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
Recensioni E' TORNATO IL CANE NERO
da LA STAMPA sabato 7 giugno 2014

Cinzia Montagna, scrittrice e giornalista
SULLE COLLINE DEL MONFERRATO AFFASCINATA
L'ENIGMA DELLA CONTESSA E DEL CANE NERO
Originaria del Pavese nel 2007 ha scoperto nell'alto Astigiano il suo "paradiso"


Marina Rissone

Ha ritrovato il contatto con la natura, la vita a misura d’uomo e la tranquillità. Cinzia Montagna, giornalista e scrittrice di origini pavese, nel 2007, dopo anni vissuti a Torino, ha scoperto un angolo di paradiso con i figli Gianedoardo e Camilla. Serra è un piccolo borgo di Buttigliera, nell’Alto Astigiano, al confine con la provincia torinese. La sua “casa in collina”, come ama definire, la protegge dagli stress della vita moderna. Uno spazio che aiuta Cinzia, laureata in Teoria e Storia della Storiografia all’università di Pavia, a scrivere. “Buttigliera e l’Oltrepò Pavese sono i miei luoghi del cuore – spiega Cinzia Montagna, mentre coccola le gattine Alice e Elien, e intanto in giardino giocano i cani Piuma e Dartagnam.-. Nel Pavese ci sono le radici della mia famiglia. A Buttigliera la mia secondo vita, tra lavoro, relax e passione per gli animali e la natura. Un territorio, il Monferrato, che amo giorno per giorno grazie anche al lavoro di riscoprire le tradizioni locali”. La scrittrice, che viaggia tra Monferrato e Pavese per vivere in pieno le sue due vite parallele, ha scelto Buttigliera per la vicinanza all’Abbazia di Santa Maria di Vezzolano ad Albugnano, “gioiello” del romanico che adora per la storia e la bellezza. Intensa la sua vita professionale. L’amore per la scrittura sboccia sui banchi di scuola. Gli esordi nei giornali locali dove diventa professionista. Poi la svolta. Cinzia punta ai territori, tradizioni culturali e quindi storia, monumenti, tracce di paesaggio e l’enogastronomia. Si apre l’avventura negli uffici stampa in Italia e nelle riviste specializzate. E poi l’impegno con Paolo Massobrio del Club Papillon, come ufficio stampa di Golosaria, evento che ogni anno porta visitatori tra i paesi monferrini e Grazzano Badoglio, patria di Aleramo, fondatore del Monferrato. Importante il connubio con il circolo culturale “I Marchesi del Monferrato” di Alessandria, guidato da Roberto Maestri. I risultati sono due libri a cui Cinzia Montagna è molto legata per la storia raccontata di Camilla Faà di Bruno. “Nec ferro nec igne” è la vicenda tragica della contessa sposa mai riconosciuta di Ferdinando I Gonzaga, morta in convento nel 1662. 2Un lavoro certosino – racconta Montagna -. Una donna di un tempo ma sempre attuale. Una storia, con risvolti in giallo, raccontata con le parole di un giornalista, mixando strumenti moderni (sms, mail) ad antichi (lettere, manoscritti)”. E continua: 2Camilla mia ha segnato. Ora è uscito il secondo libro su di lei, “E’ tornato il cane nero. Gli enigmi di Camilla Faà” Nel 2013 dal restauro del quadro della contessina – racconta ancora Cinzia Montagna – è emerso dalla tela un cane nero, accanto a Camilla, nascosto per secoli. Un mistero come la morte della contessa, che riposa accanto alla tomba di Lucrezia Borgia a Ferrara”.
Cinzia Montagna

E' TORNATO IL CANE NERO

editore MARCHESI DEL MONFERRATO
edizione 2014
pagine 80
formato 15x21
brossura
tempo medio evasione ordine
2 giorni

10.00 €
10.00 €

ISBN : 978-88-97103-06-6
EAN : 9788897103066
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com