motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
LE ULTIME LUCI DELL'ESTATE

Questo libro è stato scritto per l'esigenza di prolungare un sogno. Ma alla sottile, impalpabile nostalgia del passato, si sovrappone uno sguardo divertito e feroce su un'umanità che, nell'abbandono di ogni valore spirituale e morale, si avvia spensieratamente verso la rovina.


"Il giovane aveva un'aria sperduta e triste,
le si gettò ai piedi e le chiese perdono.
Un improvviso richiamo in patria
l'aveva costretto a partire quella notte stessa,
ed egli non aveva potuto andar via senza di lei.
La sua vita ora non aveva nessun valore
senza la sua presenza, avrebbe perso ogni interesse,
stimolo, traguardo".

Eccola!
La figura bianca apparve all'inizio della lunga siepe verde; la luce del crepuscolo non illuminava più le cose, se ne era allontanata, sospesa, e nella penombra crescente la natura assumeva contorni più densi e il silenzio si faceva più profondo. Il passo svelto e leggero, eretta, avanzava decisa, come se avesse iniziato il cammino solo pochi istanti prima. Si era tolta la cuffia bianca prima di partire e, per non attardarsi, era uscita da una porta di servizio mantenendo la divisa bianca, calze bianche, scarpe bianche di tela con solido tacco di gomma e si era lasciata dietro la città silenziosa, vuota, ancora sbigottita. Il bombardamento era stato improvviso e violento. La sirena di allarme era servita solo ad accrescere il panico; i feriti e i morti erano stati tanti. Ma era lo sgomento, che si era impadronito degli animi; una sensazione acuta di smarrimento causata dalla percezione di essere stati raggiunti dalla guerra e di non poter più tornare indietro. La prima reazione era stata quella di fuggire, di allontanarsi dalla città e cercare scampo e rifugio nelle campagne vicine o, più lontano, in montagna dove, si credeva ingenuamente, si sarebbe stati in salvo.
I ragazzi, i nonni e gli zii erano partiti presto, due giorni prima, in carrozza, preoccupati per la casa che abbandonavano, ma contenti di allontanarsi da un pericolo del quale avevano finora fatto solo una piccola e assai incompleta esperienza; i ragazzi si erano dati da fare per accatastare sui veicoli le masserizie necessarie, felicissimi di questa inattesa vacanza e pronti a gustarne tutte le novità.
[..]



 

 

 

 

 






Diego Grilli

LE ULTIME LUCI DELL'ESTATE

editore BIBLIOTECA DEL VASCELLO
edizione 2002
pagine 160
formato 14,5x20,5
copertina plastificata con alette
tempo medio evasione ordine
2 giorni

12.50 €
6 €

ISBN : 88-88293-12-4
EAN : 9788888293127

 
©1999-2018 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com