motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
TESORI D'ARTE A SAVIGLIANO
Savigliano

...UN PO' DI STORIA

Al centro della pianura cuneese, nella parte meridionale del Piemonte, circondata dai fiumi Maira, Mellea e Varaita che ne hanno condizionato lo sviluppo nel corso dei secoli, sorge la città di Savigliano con i suoi 20.000 abitanti. Anche se non ci sono documenti precedenti a quello del 981 in cui viene citata una villa Sauiliano, sappiamo con certezza che l'origine dell'abitato risale almeno all'epoca romana. Are, cippi, lastre tombali ma anche terrecotte e ceramiche provenienti dal territorio sono testimonianze di un'antropizzazione precedente il periodo medievale.
Nel XII secolo, durante la formazione dei liberi Comuni la città è rifugio per molte famiglie e nella lotta tra impero e papato anche a Savigliano sono forti le fazioni dei guelfi e dei ghibellini, consolidatesi nelle consorterie d'Albergo e d'Ospizio per i guelfi e nella Società Popolare per i ghibellini. Si realizza in questo periodo la prima cinta muraria, che comprende all'incirca l'area ellittica di via San Pietro e di via San Francesco, e l'area della "platea", cioè l'atmale piazza Santarosa. Libero comune, Savigliano si amplia notevolmente in direzione delle ruate, le strade che, partendo dal centro, percorrevano la città fino ai quartieri "extra moenia" . Quattro i borghi importanti attorno alla città: a nord borgo San Giovanni, a sud borgo Pieve, a est borgo Macra e a ovest borgo Marene.
I secoli successivi sono caratterizzati da conflitti e passaggi di potere tra le potenti famiglie rappresentanti le fazioni guelfe o ghibelline; bisogna attendere il 1313, data in cui la città passa alla dominazione della famiglia degli Acaja, per raggiungere una relativa stabilità. Savigliano è già all'epoca un centro importante per il Piemonte meridionale, può contare 7000 abitanti contro i 6000 di Chieri e i soli 4200 di Torino. La pace e la stabilità sono presto interrotte; già nel 1360 la guerra tra il Conte Amedeo VI ed i Principi d'Acaja, che avevano rotto l'alleanza, portano all'assedio ed al saccheggio della città da parte delle truppe sabaude: è la tragica Destructio Savilliani. Risorta dalle rovine, Savigliano dichiara la sua fede sabauda e diviene in breve un importante centro agricolo e commerciale, con fiorenti attività artigianali.
[..]
INDICE

Palazzo Muratori Cravetta
Palazzo Taffini d'Acceglio
Il Civico Teatro Milanollo
Ospedale della SS. Annunziata
Ala del Mercato
Arco Trionfale
Torre Civica
Antico Palazzo Comunale
La Fiat Ferroviaria
Piazza del Popolo
Parco Graneris
Via Stamperia
Piazza Santa Rosa
Monumento a Santorre di Santa Rosa .
Via Beggiami
Ufficio Postale
Palazzo Comunale
Ara della vittoria
Museo Civico A. Olmo e Gipsoteca Davide Calandra
Museo ferroviario Piemontese
Le Chiese di San Giovanni Battista
Chiesa di Sant'Andrea
Chiesa di S. Maria della Pieve
Chiesetta della Madonna di Oropa
Madonna di Macra
Chiesa di Santa Maria della Neve
Confraternite
Confraternita della Pietà
Confraternita dell'Assunta
Confraternita della Misericordia
Università a Savigliano
Confraternita di San Giovanni Battista
Edifici Conventuali
Chiesa e convento di San Filippo
San Pietro
Affreschi votivi e meridiane
Cappelle campestri e Ville al di fuori delle mura cittadine
Villa Viancina
Cappella di S. Giuliano
Chiesa di Santa Croce
Santuario della Beata Vergine dell'Apparizione
Santuario della Sanità
Museo degli Ex-voto
Chiesa di Santa Caterina e Castello di Solere
Chiesa di San Salvatore
Il Castello di Suniglia e la Chiesa di San Bernardo a Suniglia.
Palazzo Santa Rosa
Maresco
Levaldigi
Genola
Marene
Monasterolo di Savigliano
Lagnasco - Il Castello dei Marchesi Tapparelli
Personaggi illustri
Bibliografia



Michela Campra

TESORI D'ARTE A SAVIGLIANO

editore L'ARTISTICA
edizione 2008
pagine 168
formato 12x21,5
brossura
tempo medio evasione ordine
5 giorni

13.00 €
13.00 €

ISBN : 978-88-7320-186-1
EAN : 9788873201861

 
©1999-2020 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com