motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
IL TEATRO SOCIALE DI PINEROLO
Attraverso il carteggio tra i funzionari del Regno Sabaudo e la Consorteria vengono ripercorse le vicende storiche che hanno portato alla realizzazione da parte di alcuni nobili e borghesi di Pinerolo, dell'edificio destinato a Teatro Sociale, distrutto da un incendio del 1975, ed analizzati i fatti intercorsi ano alla fine del 1999 data di inizio dei favori per il nuovettetro della città. Con l'auspicio che l'edificio torni ad essere un polo di attrazione culturale e di qualificazione per la città di Pinerolo.

PRESENTAZIONE

Mentre scrivo queste note di introduzione al lavoro di Alessandro Calzavara sul "Teatro Sociale di Pinerolo" sento i rumori che provengono dal cantiere per la ricostruzione.
Basterebbe questo dato per dire che la storia del Teatro Sociale sta aprendo una nuova pagina, questa non scritta nel libro di Calzavara, ma da anni attesa dai pinerolesi (e non solo da essi).
Ed è significativo che mentre fervono i lavori per la ricostruzione uno studioso abbia voluto ripercorrere la storia del Teatro Sociale di Pinerolo da quando se ne cominciò a parlare fino ad oggi.
Dibattiti, polemiche, aspettative accompagnarono tra il 1830 e il 1840 la progettazione e la costruzione del Teatro.
Potremmo dire che, con fasi intermittenti, dibattiti, polemiche, aspettative hanno caratterizzato anche il periodo che intercorre dal 1972 ad oggi, anni in cui quel contenitore desolatamente vuoto al centro della città ci richiamava a compiere i passi necessari per la ricostruzione.
Alessandro Calzavara in più di un'occasione ci porta a rivivere momenti interessanti inserendo il Teatro nel tessuto della vita cittadina fino a far diventare il Teatro stesso. sotto certi aspetti, lo specchio della società pinerolese e delle tendenze in essa dominanti, delle proposte culturali alte e del loro venir meno, delle "grandezze" e delle meschinità.
Certamente il libro dimostra che il Teatro non vive se la città non crede in esso. Nella denominazione di "Teatro Sociale" sono racchiusi questo convincimento e questa esigenza.
Ciò nell'Ottocento assumeva le dimensioni e le caratteristiche del periodo; nel Duemila la situazione, la "società", è mutata, ma resta il principio: il Teatro vive se è legato alla città, se la città lo sente suo.
[..]
INDICE

Presentazione

Introduzione

Storia del Teatro Sociale
- Dal 1836 al 1842
- Causa tra il progettista e la Consorteria
- Verso il declino
- Dall'incendio del 1972 all'anno 1985

Tipologie strutturali e di rifinitura
Situazione teatri e sale a Pinerolo

Il teatro piemontese nell'Ottocento
- Appunti sulla storia e considerazioni sulla forma
- Le indicazioni cli B. Vittone
- Considerazioni sulla forma della platea e dei palchi

Progetti

Bibliografia




Alessandro Calzavara

IL TEATRO SOCIALE DI PINEROLO

editore ALZANI
edizione 2000
pagine 128
formato 17x24
plastificato con alette
tempo medio evasione ordine
2 giorni

18.00 €
9.00 €

ISBN : 88-8170-126-X
EAN :

 
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com