motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
STORIA DEL MONFERRATO
Le origini, il Marchesato, il Ducato
Lo scritto di Ferraris ripercorre secoli di storia di uno Stato Europeo: da Aleramo fondatore dell'omonima dinastia e ritenuto, erroneamente, primo marchese di Monferrato alla gloria costruita in Oriente da Guglielmo V e dai suoi figli, anche attraverso un'accorta politica matrimoniale che caratterizzerà l'intera storia del marchesato: la conquista della corona di Gerusalemme da parte di Corrado, la creazione del regno di Tessalonica ad opera di Bonifacio - il comandante della Quarta Crociata nonché protettore dei poeti trovatori provenzali - giungendo poi allo straordinario incontro con il mondo Bizantino grazie all'arrivo del nuovo dinasta Teodoro Paleologo che intraprenderà un processo di organizzazione dello Stato, attraverso la nascita del Parlamento del Monferrato e la monetazione. Infine l'avvento di una nuova dinastia grazie a Margherita Paleologo - straordinaria figura femminile cui la nostra associazione ha dedicato le celebrazioni del 2010 - che con la sua unione matrimoniale con Federico Gonzaga unì i destini del nostro Monferrato a quelli di Mantova attraverso una complessa ed intricata vicenda, dai risvolti non solo politici, che solleciteranno l'interesse di molti lettori; che saranno certo incuriositi dalle vicissitudini dell'ultimo duca Ferdinando Carlo Gonzaga-Nevers la cui figura pur condannata dalla storiografia, suscita tuttavia una certa "simpatia" dovuta a chi, pur umanamente fragile, dovette districarsi tra vicissitudini che finirono per schiacciarlo costringendolo all'esilio ed alla perdita del Ducato. La data del 1708 segna la fine della storia dello Stato di Monferrato la cui memoria tuttavia perdura nelle tradizioni della gente umile che ne costruì e difese i confini spesso indefiniti e la sua storia secolare sopravvissuta all'occupazione sabauda.

INTRODUZIONE

Finalmente! È questa la prima parola che mi sento di scrivere... Dopo sei anni di attività la nostra associazione realizza uno dei suoi principali obiettivi, editare un testo che raccolga la storia del "nostro" Monferrato presentandola a livello divulgativo, ma con l'indispensabile attendibilità scientifica.
Il progetto si concretizza grazie all' impegno di Carlo, anzi "Cadetto", Ferraris che ha, pazientemente, rielaborato il suo precedente apprezzato lavoro integrandolo con i contributi storiografici più recenti - di cui diversi editi dalla nostra Associazione - completati dall'inserimento delle note bibliografiche che abbiamo scelto di apporre in calce ad ogni capitolo per rendere più agevole la lettura di un'opera che si rivolge a chi, studioso o semplice turista curioso, intenda avvicinarsi alla storia straordinaria e complessa di questo Stato.
Ho appositamente parlato di "turista" perché l' inserimento di oltre 140 immagini - tratte dall'ormai ricchissimo archivio fotografico della nostra Associazione e realizzate in gran parte da Massimo Carcione - consente di presentare un territorio straordinario per la sua bellezza paesaggistica, per il suo patrimonio di castelli e di dimore che suscitarono l'interesse di colui che resta il più importante "testimoniai" di questo nostro territorio, Giosue Carducci. E proprio il "vate della nuova Italia" ci aiuta a collegare la storia, oltre agli aspetti turistici, anche all'enogastronomia - cui ci accomuna l' impegno di Paolo Massobrio e del Club di Papillon - altro fondamentale patrimonio di questo nostro territorio.
Ferraris ha pazientemente ripercorso gli oltre sette secoli di storia del Monferrato senza mai tralasciare il contesto internazionale in cui si muovono i diversi protagonisti di questa storia; egli si è impegnato non solo nella narrazione di eventi cronologici, ma anche nell'approfondimento della vita quotidiana, spesso povera e oppressa dalle mutevoli esigenze militari, che hanno caratterizzato oltre sette secoli di storia fino a giungere a quel 1708, data in cui si chiude un'epoca di cui per troppo tempo si è perso il ricordo, e che agli inizi del secolo scorso fu rivitalizzata proprio dal Carducci e, agli inizi del terzo millennio, consentitemi un minimo di presunzione, dalla nostra Associazione che ha promosso, in soli sei anni, 168 iniziative culturali in tema, pubblicando diciotto libri.
Lo scritto di Ferraris ripercorre secoli di storia di uno Stato Europeo: da Aleramo, fondatore dell'omonima dinastia e ritenuto, erroneamente, primo marchese di Monferrato, alla gloria raggiunta in Oriente da Guglielmo V e dai suoi figli, anche attraverso un'accorta politica matrimoniale che ha caratterizzato l' intera storia del marchesato... la conquista della corona di Gerusalemme da parte di Corrado, la creazione del regno di Tessalonica ad opera di Bonifacio - il comandante della Quarta Crociata nonché protettore dei poeti trovatori provenzali - lo straordinario incontro con il mondo Bizantino grazie all'arrivo del nuovo dinasta Teodoro Paleologo a cui si deve un processo di organizzazione dello Stato, attraverso la nascita del Parlamento del Monferrato e la monetazione. Infine, l'avvento di una nuova dinastia grazie a Margherita Paleologo -straordinaria figura femminile cui la nostra associazione ha dedicato le celebrazioni del 2010 - che con la sua unione matrimoniale con Federico Gonzaga unì i destini del nostro Monferrato a quelli di Mantova attraverso una complessa ed intricata vicenda, dai risvolti non solo politici, che solleciteranno l'interesse di molti lettori, che saranno certamente incuriositi anche dalle vicissitudini dell'ultimo duca Ferdinando Carlo Gonzaga-Nevers, la cui figura, pur condannata dalla storiografia, suscita tuttavia una certa "simpatia» dovuta a chi, pur umanamente fragile, dovette districarsi tra vicissitudini che finirono per schiacciarlo costringendolo all'esilio ed alla perdita del Ducato.
La data del 1708 segna la fine della storia dello Stato di Monferrato la cui memoria, tuttavia, perdura nelle tradizioni della gente umile che ne costruì e difese i confini, spesso indefiniti, e la storia secolare sopravvissuta all'occupazione sabauda.
Lo scritto di Carlo Ferraris è stato completato grazie all'impegno di Walter Haberstumpf e Raffaele Tamalio che hanno messo a disposizione un importante supporto bibliografico, indispensabile per poter svolgere fondamentali approfondimenti, non solo in ambito storico; grazie per la collaborazione a Carlo Ponzano che ha curato gli aspetti cartografici. Come in occasione di altri precedenti lavori, anche in questa occasione mi sono avvalso della consulenza di studiosi, amici e collaboratori, in particolare Aldo Settia, Rinaldo Merlone, Alice Raviola, Giancarlo Patrucco (mi scuso con chi fosse stato involontariamente non citato). Mi piace anche ricordare come questo volume aggiorni quanto in precedenza scritto, sempre a livello divulgativo, da Giuseppe Colli e Domenico Testa attraverso libri che hanno conosciuto una considerevole diffusione grazie all'instancabile opera dell'editore astigiano Lorenzo Fornaca.
Fondamentale, come sempre, è stato il supporto delle istituzioni che hanno reso possibile questa iniziativa editoriale; consentitemi, quindi, un sentito ringraziamento al Consiglio Regionale del Piemonte, alla Provincia di Alessandria, alla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, alla Fondazione Cassa di Risparmio di Torino e alla Società Palazzo del Monferrato per l'indispensabile sostegno logistico.
Non posso concludere questa introduzione senza un ricordo dedicato a due indimenticabili persone che hanno condiviso tanto del percorso della nostra Associazione: il professor Geo Pistarino, che ha accompagnato le nostre prime esperienze editoriali ed organizzative, e Raoul Molinari, presidente dell'Accademia Aleramica, con cui affrontai, sempre con entusiasmo, cammini in ambito turistico, culturale ed enogastronomico di cui oggi iniziamo a raccogliere i primi frutti; a loro è dedicato questo lavoro, non ho dubbi che lo apprezzeranno anche lì dove ora sono (e la mia fede mi fa credere che ancora ci seguano) trovando in esso realizzate alcune delle loro aspirazioni.

ROBERTO MAESTRI
Presidente Circolo Culturale I Marchesi del Monferrato

INDICE

INTRODUZIONE

PARTE PRIMA
IL MONFERRATO PRIMA DI ALERAMO

I DALLA PREISTORIA ALLA STORIA
1. Le balenottere di San Marzanotto e Vagliano d'Asti. 2. Il bacino pliocenico artigiano e l'orogenesi del Monferrato.
3. La comparsa dell'uomo nel territorio piemontese. 4. I nostri antenati liguri e celti.

II PRIMI SECOLI a. C.
I NOSTRI ANTENATI DIVENTANO CITTADINI ROMANI
1. I nostri antenati si arruolano negli eserciti cartaginesi contro Roma. 2. Roma sottomette Liguri e Galli. 3. Un nostro conterraneo Imperatore Romano.

III PRIMI SECOLI d. C.
ROMANIZZAZIONE DEL TERRITORIO E PAX ROMANA
1. Reperti archeologici romani in Monferrato. 2. Romanizzazione del territorio. 3. I nostri antenati migliorano le condizioni di vita.

IV PRIMI SECOLI d. C.
I NOSTRI ANTENATI DIVENTANO CRISTIANI
1. Dal Paganesimo al Cristianesimo. 2. Propugnatori della fede in Monferrato.

V SECOLI V-VI. ARRIVANO I BARBARI
1. La battaglia di Pollenzo. 2. Distruzioni e saccheggi prima e dopo la fine dell'Impero Romano.

VI SECOLI VI-IX.
LONGOBARDI E FRANCHI IN MONFERRATO
1. Dominazione bizantina in Italia. 2. Longobardi e Franchi in Monferrato. La battaglia di Refiancore. 3. Conversione dei Longobardi. Diffusione del monachesimo in Monferrato. 4. Carlo Magno in Monferrato?

VII SECOLI IX-XII. IL FEUDALESIMO IN MONFERRATO
1. Suddivisione dell'impero di Carlo Magno. 2. Tasse e balzelli. 3. "Mero e misto imperio" e "possanza della spada': 4. Potere laico e potere ecclesiastico. 5. Il feudalesimo in Monferrato.

VIII SARACENI SI - SARACENI NO
1. La conquista araba e le incursioni dei Saraceni in Monferrato. 2. Distruzioni e saccheggi.

Tavola di orientamento della genealogia dei primi Aleramici

Tavola di orientamento della genealogia degli Aleramici di Monferrato

PARTE SECONDA
IL MONFERRATO, ALERAMO E GLI ALERAMICI

IX SECOLO X. ALERAMO E LA SUA STIRPE TRA STORIA E LEGGENDA
1. La tomba di Aleramo. 2. La storia. 3. La Leggenda. 4. Dinastie aleramiche.

X SECOLI X-XI. INIZIA LA RINASCITA
1. L'incremento demografico. 2. Nelle campagne. 3. I primi castelli. 4. Vita grama (per la povera gente). 5. Nelle città.

XI SECOLI XI-XII. IL MONFERRATO E LA LOTTA PER LE INVESTITURE. LA FORMAZIONE DEI COMUNI E L'INIZIO DELLE CROCIATE
1. Lotta per le investiture. 2. Sorgono i Comuni. 3. Il comune di Casale. 4. Iniziano le crociate.

XII SECOLO XII. ASTI E IL SISTEMA MONETARIO MEDIEVALE.
GUGLIELMO V E FEDERICO I
1. Asti potenza economica e finanziaria. 2.11 sistema monetario medievale. 3. Guglielmo alla seconda crociata. 4. Guglielmo, Federico e il diploma del 1164. 5. Federico, la Lega Lombarda e la fondazione di Alessandria. 6. Gagliaudo e Federico. 7. Fine di Guglielmo e Federico in Medio Oriente.

XIII 1175-1226. DRAMMATICA SORTE DI SETTE ALERAMICI IN MEDIO ORIENTE
1. Guglielmo Lungaspada. 2. Ranieri. 3. Guglielmo V 4. Corrado. 5. Bonifacio in Monferrato. 6. La Gaia Scienza e l'Amor Cortese. 7. Bonifacio alla quarta crociata. 8. Bonifacio re di Tessalonica. 9. Guglielmo VI e Demetrio. 10. La carta di mutuo del 1224.

XIV 1226-1254. BONIFACIO II E FEDERICO II
1. Il consortile di Canelli e la coniunctio.fra Asti ed Alba. 2. Bonifacio Federico II e la ricostituita Lega Lombarda. 3. Bonifacio II, Federico II e Bianca Lancia di Agliano.

XV IL MARCHESATO DI MONFERRATO NEL 1255
1. La carta del 1255. 2. Villenuove, villefranche e il popolamento rurale. 3. I castelli. 4. I contadini e il loro potere d'acquisto rispetto al grano.

XVI 1254-1292. GUGLIELMO VII E CARLO D'ANGIO'
1. L'ascesa di Carlo e Guglielmo. 2. La battaglia di Roccavione e l'affermazione di Guglielmo. 3.11 comune di Acqui e la sua dedizione a Guglielmo. 4. Il declino di Guglielmo. 5. La fine di Guglielmo. 6. La fine di Carlo.

Tavola genealogica semplificata dei Paleologo marchesi di Monferrato

PARTE TERZA
IL MONFERRATO E I PALEOLOGO

[..]

PARTE QUARTA
IL MONFERRATO E I GONZAGA

[..]

Appendice

POTERE D'ACQUISTO RISPETTO AL GRANO DI UN SALARIATO AGRICOLO DALL'ANNO 1200 AL 2000.
LE "TERRE" DEL DUCATO DI MONFERRATO E LA LORO POPOLAZIONE INTORNO AL 1600 E AI GIORNI NOSTRI.

Bibliografia in ordine cronologico dei marchesi di Monferrato
Bibliografia in ordine cronologico dei duchi di Mantova e di Monferrato
Indice delle illustrazioni


Le celebrazioni organizzate dal circolo culturale "I Marchesi del Monferrato"
Le pubblicazioni del circolo culturale "I Marchesi del Monferrato"
Viaggio nelle terre dei Marchesi del Monferrato
Paolo Massobrio, Club di Papillon







Carlo Ferraris - Roberto Maestri

STORIA DEL MONFERRATO Origini, Marchesato, Ducato

editore MARCHESI DEL MONFERRATO
edizione 2011
pagine 368
formato 16x24
brossura
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

20.00 €
20.00 €

ISBN : 978-88-97103-01-1
EAN : 9788897103011

 
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com