motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
SPLUVI 'D ER PASSA'
(Faville del nostro passato) Vicende - Fatti - Situazioni

PRESENTAZIONE

Si dice spesso che i ragazzi di oggi non amano ascoltare né considerano la storia - quella dei libri di testo o quella più minuta ed immediata dei graffiti, dei ricordi legati ai tanti microcosmi in cui siamo cresciuti e viviamo - come un bagaglio di conoscenze indispensabili per costruire il futuro. Per quanto riguarda la storia con la "esse" maiuscola, sarebbe troppo lungo verificare le cause di questo atteggiamento refrattario, riconducibile probabilmente al pianeta scuola, la cui credibilità continua a diminuire. Altro discorso si potrebbe fare invece per i mille affreschi di vita quotidiana, usi, mestieri, modi di dire, aneddoti, leggende, esperienze piccole e grandi che un tempo passavano con facilità di generazione in generazione: bastava la prima neve, un camino acceso oppure il granoturco da sfogliare sull'aia.
Anche in epoca più recente, nonostante il cambiamento delle condizioni di vita avesse ormai cancellato le veglie nelle stalle e le altre occasioni di raccontare il passato, il fascino di conoscere non era del tutto scomparso - sulla piazza di Migliandolo, durante le vacanze estive, ho passato intere notti a sentire gli anziani narrare le loro storie, con la stessa sete di conoscenza che mi spingeva a chiedere continuamente spiegazioni ai genitori, ai nonni su frammenti di un mondo che percepivo ma sovente non comprendevo.


 

Chi abitava in quella casa? Che cosa c'era al posto dei bosco? Percbé quando uno è in cattive acque si dice che sta "Pei d'in con an t'in arbi "? Aver cercato ed ottenuto risposte a queste domande credo mi abbia arricchito, né più né meno di quanto mi sia stato utile leggere l’Anabasi o le Verrine oppure Pirandello. "Siamo nani sulle spalle di giganti", scriveva Parini per esaltare l'utilità della storia. I ragazzi di oggi pare non siano troppo d'accordo con lui, non amano ascoltare il passato. E'altrettanto vero, però, che se il fascino di quella storia minuta che scaturiva dalle parole dei nonni oggi fa pochi proseliti, mancano comunque le persone che hanno ancora voglia di raccontare.
A Clotilde Santanera invece la voglia non manca, né gli argomenti. Quando mi propose di pubblicare sull’Eco un appuntamento settimanale di "amarcord" del nostro Passato ne fui subito entusiasta, così come mi colpì il nome che intendeva dare alla rubrica: splúvi, 'd er passà, scintille, infinitesimali  molecole di luce dalle quali il ricordo si snoda. La sua prosa scorrevole ed essenziale ha inoltre il merito di mettere in risalto, partendo da un piccolo particolare, i presupposti ed i valori di una civiltà.
Non posso quindi che rallegrarmi con l'autrice  e con l'amico Lorenzo Fornaca, magna pars in questo progetto editoriale, per la realizzazione del volume, uno scrigno prezioso in cui Clotilde Santanera ha racchiuso momenti di vita che ci appartengono, le nostre radici, alle quali non dobbiamo mai rinunciare perché chi non sa da dove viene non sa neppure dove vuole arrivare.

PAOLO RAVIOLA
Direttore del settimanale
L'eco del lunedì

 


 

 




Clotilde Santanera

SPLUVI 'D ER PASSA' (Faville del nostro passato)

editore SE.DI.CO di L. Fornaca - GRIBAUDO
edizione 1994
pagine 252
formato 17x24
copertina telata con sovracoperta colori
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

22.50 €
22.50 €

ISBN :
EAN :

 
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com