motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
SAPERE DI TERRA
la condizione femminile nelle Valli di Lanzo e nel Piemonte alpino

A sfrondare l'idea comune e le immagini suggestive di montanare gaie in valli smeraldine non è stato necessario far intervenire psicologia, psicanalisi e semiologia.
E' bastato catturare episodi dagli amari finali e attimi di sogni umiliati e ricomporre il mosaico di silenzi, di riprese, di puntualizzazioni, di negazioni e di pulsioni pallide come malate, delle donne che su queste montagne di poche o nulle concessioni hanno tribolato...
e non si tratta di una enciclopedia virtuale...
In questo libro di incredibile lucidità, vi sono memorie di donne che hanno sentito il bisogno di esternare le loro solitudini, vi sono testimonianze di occulte fatiche e patimenti, in un percorso temporale che - sfidando il sopore del tempo - giunge alla metà del secolo scorso.
Questo libro è dedicato al ricordo di tutte le donne di tutte le montagne, affinchè dopo di loro non rimangano fosse senza echi.


Settant'anni di sentieri camminati e la frequentazione di ambienti rimasti fermi nel tempo; momenti contratti in una frase o in un gesto; gente che ha raccontato la propria vita interiore e un po' della storia di tutti; le tensioni e i conflitti della condizione femminile sulle montagne, costituiscono il significato più profondo di queste memorie. A loro, donne e uomini ormai figure larvatiche evocate sulla pagina scritta, va il mio grazie e questo "introibo" con funzione di dedica.
Il tempo, nella sua corsa ininterrotta s'allontana, ma poi ritorna.


NASCERE "UMILMENTE" DONNA

Scartata a priori una indagine estesa a tutta la fascia delle Alpi, che meriterebbe con buona ragione più volumi data la mole di esperienze di situazioni di rimandi di confronti, ho scelto di sottrarre all'offesa dell'oblìo quei momenti e quelle esperienze esistenziali dominate da tradizioni locali e costumenze che accomunarono le contadine di montagna nell'area linguistica occitanica e franco-provenzale, lavorando sulle Valli di Lanzo scelte come campione.
Al fine di evitare il rischio di un panorama dispersivo, magari sedotto da immagini ricorrenti e da intrecci di umanità sofferente, mi è sembrato positivo e stimolante impostare l'incontro con i lettori, adagiati sulla contemporaneità, secondo una serie di scansioni (suggerite dall'irriducibile vitalità memoriale delle anziane) che giustifichino il canovaccio portante della condizione femminile dalla culla alla bara, nell'arco temporale che si svolge dall'Ottocento al secondo dopoguerra in un ambito geografico periferico rispetto alle comunità urbane allora "capitali delle opportunità" e centri d'attrazione per una pluralità di soggetti.
[..]

INDICE

Nascere "umilmente" donna

Dire sempre di sì
L'infanzia
Rapporti di autorità

Le regole imposte
La giovinezza

Sognarsi una vita
Il futuro imperfetto di anime buttate

Ogni giorno dipendere
La non trascurabile postilla

Un crescendo di sudori
Dare senza avere

Mani abili
Quando si dice gente non comune

Trasmettere saperi
L'anziana autorevole

Matriarca
Un deposito intatto

Le cattive dicerie
Il motore delle fosche leggende e la masca

Il Vero Dragone Rosso

Due colpi di campana
Discriminata anche nell'attesa della sepoltura

Parole che fanno riflettere
Considerazioni finali

Bibliografia





Piercarlo Jorio

SAPERE DI TERRA

editore PRIULI & VERLUCCA
edizione 2002
pagine 200
formato 17,5x25
cartonato con sovracoperta plastificata a colori
tempo medio evasione ordine
2 giorni

19.50 €
15 €

ISBN : 88-8068-181-8
EAN : 9788880681816

©1999-2018 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com