motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
SAN GIUSEPPE MARELLO NELLA STORIA DEL PIEMONTE
NELLA SECONDA META' DEL XIX SECOLO
Atti del Symposium Internazionale Torino, Asti, Acqui Terme, Alba
21-25 settembre 2009
PREFAZIONE

Sono lieto di presentare gli Atti del Symposium Internazionale su San Giuseppe Marello nella storia del Piemonte nella seconda metà del XIX secolo.
Dal 21 al 25 settembre 2009 un folto gruppo ha accompagnato con am-mirevole interesse i temi svolti: storico-ecclesiali, sociali, dei movimenti popolari, delle scienze della formazione e catechesi. Oblati e Oblate di San Giuseppe provenienti da tutti Paesi dove si vive il Carisma e la Spiritualità giuseppino-marelliana, laici che seguono il Signore Gesù secondo la spiritualità di San Giuseppe Marello fondatore degli Oblati, gente che per-corre il cammino del senso cristiano della vita, amanti della storia locale dell'Ottocento desiderosi di meglio situare avvenimenti, mentalità e cultura di un'epoca, si sono trovati a Torino, Asti, Acqui ed Alba per meglio conoscere l'ambiente storico, sociale, religioso, economico e civile in cui Giuseppe Marello visse la sua infanzia e giovinezza, esercitò il ministero sacerdotale ed episcopale, realizzò l'esperienza di fondatore, rispose con fedeltà alla chiamata ad essere discepolo di Gesù raggiungendo la santità, ufficialmente riconosciuta dalla Chiesa con la canonizzazione avvenuta il 25 novembre 2001.
Ogni momento del Symposium è stato suggestivo, sia per l'ambiente familiare e spirituale creatosi tra i partecipanti, sia per i temi trattati, l'abilità e l'intelligenza dei relatori. Il tutto, vissuto in sintonia profonda con le chiese locali che videro la vita santa del nostro Fondatore. In esse si sono svolte le giornate dedicate ai temi particolari.
Il pellegrinaggio spirituale sulle orme del Marello è iniziato con la concelebrazione eucaristica presieduta dall'arcivescovo di Torino, Sua Eminenza il cardinale Severino Poletto nella suggestiva e raccolta basilica torinese del Corpus Domini, dove il 26 Dicembre 1844 Giuseppe Marello fu battezzato. È continuato ad Asti dove il nostro Santo si formò alla vita sacerdotale, visse con intensità la sua missione di servizio, e dove si realizzò la "pentecoste marelliana" culminata con la fondazione della nostra famiglia religiosa. La presenza amica del vescovo di Asti, Sua Eccellenza monsignor Francesco Ravinale, ha aiutato i partecipanti a rivivere la "diaconia" del nostro Santo a servizio del vescovo e dei confratelli nel sacerdozio, così come verso i cittadini di Asti, che beneficiarono della sua direzione spirituale, del ministero del confessionale e della testimonianza delle opere di carità. Commovente è stato trovarci riuniti nella bella ed elegante città di Acqui, dove il Santo Marello visse con generosità eroica i sei anni del suo episcopato. Il vescovo diocesano, Sua Eccellenza monsignor Pier Giorgio Micchiardi nella sua illuminante relazione ha presentato la prudente e sicura azione pastorale del Marello, in tempi di non facile cambiamento per la Chiesa e la società. Ad Alba il Symposium si è svolto nel Santuario della Madonna della Moretta, una delle prime opere apostoliche degli Oblati fuori di Asti. Il tema trattato, la catechesi e l'educazione della gioventù, alla presenza del vescovo diocesano monsignor Sebastiano Dho, ha messo in evidenza il significato e l'importanza del catechismo e della formazione dei giovani per San Giuseppe Marello fondatore e vescovo, così come per i suoi primi Oblati.
Grazie alla competenza dei vari relatori, il Symposium ha fatto entrare i partecipanti nel cuore e nella mente del Marello, accompagnandone le vicende religiose e profane della vita attraverso la ricca e complessa realtà della sua epoca. Si è fatta più luce sulla sua figura di vescovo, cosciente e partecipe delle problematiche sociali ed ecclesiali del suo tempo; sulla sua profonda spiritualità, che prende a modello il patriarca San Giuseppe per seguire più da vicino le orme del Cristo e per vivere più profondamente il Vangelo; sulla sua azione, silenziosa ma straordinariamente feconda, di formatore di coscienze, che fece della Confessione sacramentale e della direzione spirituale illuminata il vero pulpito del suo annuncio di grazia e perdono, di virtù cristiane, familiari e sociali, e che orientò molti all'impegno ecclesiale e sociale.
Il Symposium, insomma, ci ha aiutato a scoprire il fulgore di una santità fatta di umile e silenziosa operosità a imitazione di san Giuseppe: umiltà e silenzio hanno meritato a san Giuseppe Marello un posto preminente nella schiera dei Santi sociali piemontesi della seconda metà del-Ottocento.

P. Michele Piscopo osj
Padre Generale
degli Oblati di San Giuseppe


INDICE

Prefazione

Ringraziamenti


Omelia di Sua Eminenza il Cardinale Severino Poletto Arcivescovo di Torino nella Concelebrazione Eucaristica di apertura del Symposium

Parte I
San Giuseppe Marello santo in un'ampia tradizione di santità nella seconda metà del secolo XIX nel Piemonte

Torino 21 Settembre 2009

GIUSEPPE TUNINETTI
Società e Chiesa a Torino e in Piemonte nella seconda metà dell'Ottocento

NICOLA CUCCOVILLO
San Francesco di Sales nella spiritualità di San Giuseppe Marello

GIUSEPPE FOSSATI
Le regole dei Giuseppini di San Giuseppe Marello e dei Giuseppini di San Leonardo Murialdo: quale rapporto?

REDI SANTE DI POL
Il sistema scolastico italiano negli anni del Risorgimento

Parte II
La spiritualità e l'apostolato dei laici

Asti 22 Settembre 2009

GIOVENALE DOTTA
Spiritualità e apostolato dei laici nella seconda metà dell'Ottocento in Piemonte

MAURO FORNO
Società operaie e movimento sociale cattolico ad Asti nella seconda metà dell'Ottocento

RENATO LANZAVECCHIA
Le società operaie e dei laici cattolici a fine Ottocento nella provincia di Alessandria

MARIA TERESA PAU
La fondazione e l'inizio dell'Opera Pia Santo Stefano

SEVERINO DALMASO
La congregazione degli Oblati di San Giuseppe e i laici secondo il pensiero di San Giuseppe Marello

Parte III
Fede cristiana e società nella diocesi di Acqui. La presenza di San Giuseppe Marello

Acqui Terme 23 Settembre 2009

PIER GIORGIO MICCHIARDI
La fede cristiana nella diocesi di Acqui
nella storia e nella società di fine Ottocento.
L'azione pastorale del Vescovo San Giuseppe Marello

VITTORIO RAPETTI
Il magistero e l'azione pastorale del Vescovo Marello in Diocesi di Acqui attraverso i documenti ufficiali

CARLO PROSPERI
Acqui Terme e il suo Circondario
nell'ultimo trentennio dell'Ottocento
nei documenti della Prefettura di Alessandria

ANNA TURCO
Il Servo di Dio don Sebastiano Zerbino
e la sua opera

GIAN LUIGI BRUZZONE
Don Pietro Peloso (1854-1936)
segretario del vescovo San Giuseppe Marello

Parte IV
La priorità della catechesi e dell'educazione cristiana della gioventù

Alba 24 Settembre 2009

GIUSEPPE BIANCARDI
L'educazione cristiana dei giovani e la catechesi in San Giuseppe Marello

FIORENZO CAVALLARO
L'Apostolato catechistico di San Giuseppe Marello

RACHELE LANFRANCHI
L'educazione cristiana delle giovani
nell'esperienza della fondazione delle Figlie di Maria Ausiliatrice ad opera di Santa Maria Domenica Mazzarello, a Mornese e a Nizza Monferrato (1872-1881)

ERMINIA DEL PRETE
Come San Giuseppe Marello oggi
avrebbe avvicinato i giovani

Parte V
La situazione sociale e la risposta alle povertà: San Giuseppe Marello un santo sociale

Asti 25 Settembre 2009

LUIGI BERZANO
Tra i santi sociali la spiritualità solidale di San Giuseppe Marello

MICHELE PISCOPO
Gli Oblati di San Giuseppe e l'Opera Pia Michelerio

GUGLIELMO VISCONTI
Carità e assistenza nella Chiesa di Asti nell'Ottocento

GUIDO MIGLIETTA
Presso l'Archivio Storico del Comune di Asti rinvenute alcune lettere di San Giuseppe Marello sull'Ospizio Cronici di "Santa Chiara"

ELENA PRIN ABEIL
In San Giuseppe Marello il profilo di un santo sociale

Conclusioni

Bibliografia




aa.vv.

SAN GIUSEPPE MARELLO NELLA STORIA DEL PIEMONTE

editore IMPRESSIONI GRAFICHE
edizione 2010
pagine 432
formato 17x24
brossura
tempo medio evasione ordine
2 giorni

22.00 €
18.70 €

ISBN : 978-88-6195-026-9
EAN : 9788861950269

 
©1999-2021 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com