motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
IL PATRIMONIO PRIVATO DEI SAVOIA
Tommaso di Savoia Carignano 1596-1656
PREMESSA

La dinastia dei Savoia ha terminato il plurisecolare compito di governo disponendo di un proprio patrimonio privato, giustificato, sul piano giuridico, dall'avvento dello Stato costituzionale. In quella occasione si era dato avvio alla cosiddetta lista civile, cioè alla precisa definizione di un insieme di beni e di risorse finanziarie riservate al Sovrano per lo svolgimento del suo ruolo regale. In pratica la lista civile, per la quota monetaria, potrebbe essere per buona parte assimilata a un compenso per il servizio svolto, in libera disponibilità del destinatario. Non s'intende intraprendere, nelle pagine che seguono, la via di una definizione giuridica delle fattispecie dei patrimoni di principi e sovrani, ma soltanto individuare quali furono le risorse finanziarie e i beni che nel corso dei secoli consentirono la formazione di un patrimonio privato da parte dei Savoia Carignano, ultimo ramo regnate.
Difficile si presenta l'identificazione di un patrimonio privato ai tempi dello stato assoluto sabaudo, quando le risorse necessarie alla vita del Sovrano e della sua Corte ricadevano praticamente nel bilancio dello Stato. Infatti, la Tesoreria della Real Casa, la quale gestiva i fondi della vita quotidiana, era una branca dell'amministrazione statale, sottoposta gerarchicamente e contabilmente alla Tesoreria generale, titolare delle entrate e delle uscite dello Stato, e alla Camera dei conti, competente per il controllo della gestione della cosa pubblica, progenitrice diretta dell'attuale Corte dei Conti. [..]
SOMMARIO

Premessa

Dai Savoia ai Savoia Carignano

Allegato
Nota degli argenti ed altri effetti che si spediscono a Torino

Il principe Tommaso di Savoia di Carignano
La nascita e l'infanzia
La giovinezza e l'impegno militare
Il matrimonio e i figli
I contrasti politici e dinastici

L'appannaggio
I redditi principeschi
I tradizionali cespiti disponibili
I primi anni dell'appannaggio di Tommaso da Carignano
Fra partito spegnolo e partito francese
La fine del conflitto
Ai tempi di Carlo Emanuele II


Allegato
Estimo delli mobili sottoscritti esistenti nel palazzo del serenissimo signor principe Tomaso di Savoia


Il patrimonio privato
Fra accumulazione e dissipazione
Il valore dei beni e dei redditi del principe Tommaso
I debiti
Il tasso di Entracque

Tante perle preziose
Le perle di Caterina d'Austria
Le perle di Maria di Savoia

I beni di Maria di Borbone Soissons
Una dote virtuale?
Un padre padrone
La ricerca delle prove contabili
Il patrimonio ereditario

I fasti di una Corte principesca
Una corte itinerante
L'intervento delle risorse spagnole
I bilanci preventivi
L'organizzazione della Corte
Due corti a Torino?
I personaggi e gli addetti

Allegato
Instruttione da osservarsi per voi, Filippo Biglione, nostro tesoriero


Indice dei nomi




Leila Picco

IL PATRIMONIO PRIVATO DEI SAVOIA

editore CENTRO STUDI PIEMONTESI
edizione 2004
pagine 160
formato 17x24
brossura con sovracoperta colori
tempo medio evasione ordine
8 giorni

15.00 €
15 €

ISBN : 88-8262-030-1
EAN :

 
©1999-2018 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com