motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
OSCAR WILDE
L'insostenibile leggerezza del piacere
Immaginate un uomo di capacità e intelligenza assolute che appena arriva, nella Londra di fine '800, ottiene fama e onori facendo il gigione di lusso e finendo per diventare la prima e inimitabile star mediatica del mondo moderno.
Immaginatelo sposarsi con una donna affascinante, sensibile, colta e innamorata e rovinarle letteralmente la vita. Immaginatelo poi padre di due splendidi bambini che ignora quasi completamente.
Pensatelo adesso finalmente deciso a fare sul serio e dedicarsi alla letteratura e al teatro, con risultati a dir poco trionfali grazie al talento smisurato. Immaginatelo poi, con l'Inghilterra letteralmente ai suoi piedi, giocarsi tutto per amore di un giovane uomo ricco, bellissimo e affascinante, ma anche scriteriato, arrogante e vendicativo.
Immaginatelo infine sbalzato di colpo in una cella senza finestre, distrutto nel fisico e nel morale, tanto da morire in poco tempo.
Ecco, se lo avete fatto, avete immaginato una piccola parte della vita Oscar Wilde. E una pallida idea della sua grandezza e della sua tragedia. Come egli ebbe a dire: "Il grande dramma della mia vita? Nella vita ho messo il genio, nelle opere solo il talento."

INTRODUZIONE

"Il grande dramma della mia vita? Nella vita ho messo il genio, nelle opere solo il talento"

Perché si continua a leggere Oscar Wilde e a rappresentarlo e vederlo in teatro oggi, all'inizio del ventunesimo secolo? Beh, è sufficiente prendere in mano una sua opera e si capirà immediatamente.
Tempo cinque minuti, ma in genere ne occorre meno e qualunque lettore, di fronte a una frase, a una battuta, a un aforisma qualsiasi, non potrà fare a meno di pensare: "Accidenti è proprio vero". Anche se le parole di Oscar contraddicono in pieno ciò che ha pensato fino a un attimo prima.
D'altronde della faccenda si era già accorto un cieco che vedeva molto lontano. " Leggendo e rileggendo Wilde di anno in anno, noto un fatto di cui i suoi panegiristi non hanno forse avuto nemmeno il sospetto: il fatto elementare e facilmente verificabile che Wilde ha quasi sempre ragione". Parola di Jorge Luis Borges.
Ma vale la pena di leggerlo per questo? Evidentemente no. Vale la pena perché leggerlo è una gioia assoluta. E a questo punto, pensando alla sua esistenza, non può che venire in mente una delle sue affermazioni più note, quella messa addirittura come titolo al presente capitolo. E' vero? O è una delle tante boutade di un uomo che di boutade non ha mai fatto economia? Non lo sappiamo, non lo sapremo mai, ma non possiamo fare a meno di chiederci, se l'affermazione fosse vera, quali grandi capolavori Wilde avrebbe saputo creare se avesse fatto esattamente il contrario, vale a dire mettere il talento nella vita e il genio nelle opere.
[..]





Marco Tomatis

WILDE

editore SONDA
edizione 2003
pagine 192
formato 10,5x19,5
brossura
tempo medio evasione ordine
2 giorni

10.50 €
5.00 €

ISBN : 88-7106-368-6
EAN :

©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com