motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
"OFFICINA" PAVESE CARTE, LIBRI, NUOVI STUDI
Atti della Giornata di studio
Torino, 14 aprile 2010
PREMESSA

Il presente volume di Atti dà conto della giornata di studi dedicata a Cesare Pavese, in occasione del sessantennale della sua morte, dal Centro Interuniversitario per gli studi di Letteratura italiana in Piemonte «Guido Gozzano - Cesare Pavese» (Università degli Studi di Torino e Università del Piemonte Orientale): "Officina" Pavese: carte, libri, nuovi studi.
Il convegno, tenutosi il 14 aprile 2010 presso l'Archivio di Stato di Torino, si è articolato in due sezioni: la prima, intitolata Pavese on line, dopo aver fornito preziose notizie sulla Biblioteca Digitale Italiana e sugli archivi letterari digitali del Novecento italiano, ha dato conto dello stato dei lavori di digitalizzazione delle carte pavesiane custodite nel suddetto Centro, nonché di quelli di catalogazione dei libri appartenuti allo scrittore. Nel pomeriggio i lavori, coordinati da Franco Contorbia (Università di Genova), si sono incentrati su ultimi studi, italiani e americani, che, basandosi su materiali già noti e su altri solo recentemente editi, hanno suggerito nuovi approcci critici al Pavese americanista e traduttore, al Pavese poeta, al Pavese editore.


DIMITRI BRUNETTI
LA VITA DIGITALE DELLE CARTE PAVESIANE


Il sistema degli archivi, delle biblioteche e degli istituti culturali del Piemonte costituisce una realtà ricca, differenziata e diffusa che è espressione delle identità culturali e storiche del territorio. Le raccolte documentarie conservano un patrimonio di grande rilevanza e rappresentano le risorse che meglio possono rispondere alle molteplici esigenze di ricerca e di studio dei cittadini.
Accanto alle oltre mille biblioteche, il sistema degli archivi costituisce una realtà ancora più ricca e ramificata che ha avuto negli ultimi anni una crescita significativa grazie ai numerosi interventi di censimento, inventariazione e diffusione in rete.
La Regione Piemonte sostiene fin dalla sua istituzione la gestione e la valorizzazione dei beni culturali attraverso uno specifico quadro normativo, l'erogazione di contributi e la realizzazione di progetti finalizzati ad acquisire una precisa conoscenza del patrimonio piemontese. Questo interesse ha radici lontane e prende avvio dalla metà degli anni Settanta con alcune campagne di rilevazione e i primi interventi di riordino.
Nel 1978 vengono emanate le leggi regionali n. 58 e n. 78 che si pongono l'obiettivo di salvaguardare, valorizzare e incrementare il patrimonio culturale regionale custodito negli archivi, nelle biblioteche, nei musei e nei centri di ricerca. Sul finire degli anni Ottanta vengono stabilizzate le procedure per l'attribuzione di contributi che ancora oggi permettono agli enti locali, alle istituzioni religiose e agli istituti culturali di realizzare progetti importanti che caratterizzano il territorio come uno dei più attivi sul piano della salvaguardia e della valorizzazione del patrimonio storico.
Le molteplici iniziative di formazione e raccolta di informazioni riferite ai beni documentari, realizzate di concerto con le Soprintendenze del Ministero per i beni e le attività culturali, hanno poco a poco formato un patrimonio di conoscenze variegato che ha posto l'esigenza di costituire un Sistema Informativo dei Beni Culturali.
[..]

INDICE

PREMESSA

PAVESE ON LINE

DIMITRI BRUNETTI, La vita digitale delle carte pavesiane
SILVIA SAVIOLI, Le carte dell'Archivio Cesare Pavese
GIULIANA SGAMBATI, Ricerca e accesso ai contenuti della Biblioteca
Digitale Italiana
SIMONE MAGFIERINI, La Biblioteca Digitale di AD900
MARIAROSA MASOERO, La biblioteca dello scrittore

NUOVE CARTE E NUOVI STUDI
MARK PIETRALUNGA, Riflessioni sul carteggio Pavese-Chiuminatto.
Pavese americanista e traduttore
LAWRENCE G. SMITH, «To Connie, who understands».
Pavese e Constance Dowling, nuovi libri, nuove carte.
VINCENZO FRUSTACI, Il carteggio Falqui-Pavese: il racconto di un'amicizia letteraria
GIANNI VENTURI, L'inutilità del vivere: per un commento a 'Lo Steddazzu'
di Cesare Pavese

APPENDICE

Officina Einaudi




Mariarosa Masoero - Silvia Savioli

"OFFICINA" PAVESE CARTE, LIBRI, NUOVI STUDI

editore DELL'ORSO
edizione 2012
pagine 180
formato 17x24
brossura
tempo medio evasione ordine
2 giorni

20.00 €
20.00 €

ISBN : 978-88-6274-348-8
EAN : 9788862743488

 
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com