motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
LA VIE DE LA NOBLESSE NICOISE
1814-1860

EDIZIONE BILINGUE

FRANCESE
ITALIANO


Fidèle à sa mission première « d'encourager les études ayant trait à Nice et à l'ancien Comté », l'Acadèmia Nissarda présente en cette année de commémoration l'important travail de Madame Simonetta Tombaccini sur la noblesse nigoise à l'époque de la Restauration sarde (1814-1860), ouvrage qu'elle est particulièrement heureuse d'éditer en partenariat avec le Centro Studi Piemontesi.
Ainsi on trouve évoqué le pascé nicois à travers l'histoire des familles de la noblesse nigoise qui ont joué un róle déterminant au cours de cette période.
Déjà, il y a un siècle, notre revue Nice Historique ouvrait ses colonnes à Giulio De Orestis, des Comtes de Ch'àteauneuf, membre fondateur de l'Acadèmia qui, des Achiardi aux Verani Masin, avait rédigé des notices sur les familles nobles nigoises dans une optique généalogique en soulignant leur róle dans l'histoire des États de Savoie.
Cet ouvrage présente en outre l'intérét d'étudier une période trop souvent méconnue, celle qui va de 1814 à 1860, en évoquant le style de vie, la manière d'étre de la noblesse locale tiraillée entre tradition et modernité, et va permettre de poursuivre les retrouvailles de familles et de branches séparées qui ont pu faire, en 1860, des choix différents, un des buts que s'était fixé l'Acadèmia Nissarda, lors de sa création en 1904.

Me JEAN-PAUL BARETY
Président de l'Acadèmia Nissarda
Il Piemonte con la sua eredità di storia e di cultura, da sempre naturale crocevia europeo, senza chiusure, senza municipalismi, è alla radice del quarantennale impegno del Centro Studi Piemontesi - Ca dé Studi Piemontèis. Come il chiaro convincimento che la difesa e la valorizzazione delle virtù intessute nella storia della civiltà piemontese non siano esercizio accademico o nostalgico riparo, ma al contrario costituiscano l'humus della crescita e premessa della rinascita civica e morale di una comunità. La conoscenza e la coscienza del passato (per citare un'idea cara a Renzo Gandolfo) sono il codice dell'avvenire : ricostruire sulle tracce di una grammatica essenziale i percorsi di tante vite e il lavoro paziente di generazioni e generazioni, non è soltanto funzionale al ricordo, ma vale come segno forte di un percorso di civiltà.
Le stagioni di lavoro del Centro Studi Piemontesi si sono da sempre declinate nell'attività editoriale, e più in generale nell'organizzazione culturale, direttamente o in sinergia con enti e istituzioni orientate sullo stesso sentiero ideale. In questo cammino la pubblicazione in volume della ricerca di Simonetta Tombaccini su La vie de la Noblesse nifoise 1814 -1860, in collaborazione con l'Acadèmia Nissarda, ci permette di aggiungere un importante capitolo a uno dei vari filoni che alimentano le nostre collane editoriali, quello che si dedica alle famiglie piemontesi sotto differenti profili, con studi di onomastica, linguistica, antroponimia, toponomastica, bibliografia, storia, araldica. Basti citare il recentissimo Onore Colore Identità. Il blasonario delle famiglie piemontesi e subalpine (di Federico Bona, a cura di Gustavo Mola di Nomaglio e Roberto Sandri Giachino), o la Bibliogre0a delle famiglie subalpine (opera imponente di Gustavo Mola di Nomaglio), dove, tra l'altro, la presenza di Nizza e del Nizzardo occupano un posto certamente non secondario.
La mentalità, i costumi e lo stile di vita della nobiltà nizzarda, attraverso i documenti conservati negli archivi e le persistenze architettoniche, paesaggistiche, toponomastiche e artistiche, nel periodo che va dalla restaurazione della monarchia sabauda fino alla cessione della contea di Nizza alla Francia, preso in considerazione dal volume, ci permette di ritrovare un momento palpitante della nostra storia comune, interrotto traumaticamente da difficili e sofferte scelte politiche. Il libro, per quella magia della pagina scritta, "annullando le distanze del tempo e dello spazio, grazie alle parole che sgorgano dalle testimonianze degli archivi storici" (come scrive Marco Carassi nell'Introduzione), e grazie all'Europa delle genti che ha aperto ogni frontiera, riunisce nomi, famiglie, storie, case, volti, percorsi mai realmente separati o divisi.
Per tutti questi motivi il Centro Studi Piemontesi è lieto della collaborazione con l'Acadèmia Nissarda, e si augura che sia soltanto il primo atto di una continuità di lavoro condiviso.

Il Direttore
ALBINA MALERBA

Il Presidente
GIUSEPPE PICHETTO





Simonetta Tombaccini

LA VIE DE LA NOBLESSE NICOISE

editore CENTRO STUDI PIEMONTESI
edizione 2010
pagine 520
formato 16,5x24
brossura con alette
tempo medio evasione ordine
5 giorni

40.00 €
40.00 €

ISBN : 978-88-8262-162-9
EAN : 9788882621629

 
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com