motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
MUSSOLINI A PIENI VOTI?
Da facta al duce. Inediti sulla crisi del 1922
PERCHÉ E COME NACQUE IL GOVERNO MUSSOLINI? QUALE RUOLO VI EBBE VITTORIO EMANUELE III?
LE FORZE ARMATE FIANCHEGGIARONO I FASCISTI O DIFESERO L'ORDINE PUBBLICO?
QUANTO PESÒ LA POLITICA ESTERA SULLA SVOLTA?
LA RISPOSTA È. NEI DOCUMENTI: NEGLI INEDITI VERBALI DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI 1922
E IN ALTRE CARTE QUI PUBBLICATE PER LA PRIMA VOLTA.


IL REGNO D'ITALIA NEL 1922
Aldo A. Mola

Nel 1922 l'Italia era una monarchia rappresentativa, a norma dello Statuto promulgato il 4 marzo 1848 da Carlo Alberto di Savoia, re di Sardegna, che il 23 marzo 1849 abdicò ed ebbe per successore il figlio, Vittorio Emanuele II. Dopo i plebisciti che nel 1860 lo vollero sovrano costituzionale (in Toscana, Modena, Emilia, Umbria e Marche, Sicilia e Province Napoletane), con legge del Parlamento il 14 marzo 1861 Vittorio Emanuele II assunse il titolo di re d'Italia per sé e i successori. Lo Statuto «Albertino» divenne la «Costituzione» del regno d'Italia. Lo Statuto stabiliva che il re è
Capo Supremo dello Stato: comanda tutte le forze di terra e di mare; dichiara la guerra; fa i trattati di pace, d'alleanza, di commercio ed altri [...]. Nomina a tutte le cariche dello Stato; e fa i decreti e regolamenti necessari per l'esecuzione delle leggi [...]. Il re solo sanziona le leggi e le promulga [...]. Il re nomina e revoca i suoi ministri. I Ministri sono responsabili.
All'avvento di Benito Mussolini era re Vittorio Emanuele III di Savoia (Napoli, 12 novembre 1869 - Alessandria d'Egitto, 28 dicembre 1947), sul trono dal 29 luglio 1900, quando a Monza venne ucciso suo padre Umberto I, al 9 maggio 1946, quando abdicò. Anche i suoi più acerrimi nemici riconobbero che si attenne sempre allo Statuto.
[..]
INDICE

IL REGNO D'ITALIA NEL 1922
Aldo A. Mola

MUSSOLINI, 31 OTTOBRE 1922:
UN GOVERNO DI UNIONE NAZIONALE Aldo A. Mola

I. VERBALI DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
I GOVERNO FACTA, 26 FEBBRAIO - 1° AGOSTO 1922
II GOVERNO FACTA,1° AGOSTO - 31 OTTOBRE 1922

2. GOVERNO MUSSOLINI, 31 OTTOBRE - 31 DICEMBRE 1922

3. LA CRISI DEL 1922 NEI DISPACCI DELL'UFFICIO CIFRA
DEL MINISTERO DELL'INTERNO, 4 AGOSTO - 31 OTTOBRE 1922
I. TELEGRAMMI IN PARTENZA
II. TELEGRAMMI IN ARRIVO

4 DIARIO DELLA CASA MILITARE DEL RE
1° GENNAIO - 31 DICEMBRE 1922

5. ESERCITO E FASCISMO
RAPPORTI TRA ESERCITO E FASCISMO NEL TRIENNIO 1919-1922. IL GEN. ERNESTO DE MARCHI, CUNEESE A FIRENZE
Antonino Zarcone

6. IL FATTORE «POLITICA ESTERA» NELL'ASCESA AL POTERE DEL FASCISMO (MARZO-OTTOBRE 1922)
GianPaolo Ferraioli

7. GIOVANNI GIOLITTI: IL DOVERE VERSO L'ITALIA (1919-192.1) LETTERE INEDITE ALLA MOGLIE, ROSA SOBRERO Aldo A. Mola

INDICE DEI NOMI




Aldo A. Mola

MUSSOLINI A PIENI VOTI?

editore CAPRICORNO
edizione 2012
pagine 376
formato 15x21
brossura con alette
tempo medio evasione ordine
2 giorni

25.00 €
25.00 €

ISBN : 978-88-7707-121-7
EAN : 9788877071217

 
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com