motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
LE MONTAGNE PIU' BELLE del MONDO

EVEREST PIù ALTO DEL CIELO
Dopo K2 e Annapurna arrivano ora i due volumi conclusivi dedicati ai grandi 8000 dell'Himalaya
Stupendi, inediti e ad un prezzo imbattibile

Con i suoi 8848 m di altezza, l'Everest si eleva al di sopra di tutte le montagne della immensa catena dell'Himalaya, che in sanscrito significa «dimora delle nevi». Lungo più di 2500 km, l'Himalaya corre a cavallo del confine che separa India, Nepal e Bhutan dalla Cina, da ovest-nordovest a est-sudest, per una larghezza di circa 300 km: quattro le catene che si allineano parallele, dalle minori elevazioni fino alla fascia degli 8000, oltre la quale si erge un'ulteriore struttura montuosa di 5000-6000 m che precede i grandi altopiani tibetani: Siwaliks (1200-2200 m), Piccolo Himalaya (37004500 m), Grande Himalaya (6000-7000 m) e infine gli 8000. Tre sono i grandi fiumi che lo attraversano, Indo, Brahmaputra e Gange che ne transportano le acque di scioglimento fino al Mare Arabico e al Golfo del Bengala. Indo e Brahmaputra lo aggirano, il primo a ovest, intorno al Nanga Parbat 8125 m, e il secondo a est, intorno al Namcha Barwa 7755 m, delimitandone rispettivamente l'estremità occidentale e il baluardo orientale.






Alessandro Gogna - Alessandra Raggio

LE MONTAGNE PIU' BELLE - EVEREST PIU' ALTO DEL CIE

editore PRIULI & VERLUCCA
edizione 2009
pagine 128
formato 22,5x29
cartonato
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

14.90 €
14.90 €

ISBN : 88-8068-393-3
EAN : 9788880683933

 

NANGA PARBAT LA MONTAGNA NUDA
Dopo K2 e Annapurna arrivano ora i due volumi conclusivi dedicati ai grandi 8000 dell'Himalaya
Stupendi, inediti e ad un prezzo imbattibile

Nona montagna della Terra per altezza, il Nanga Parbat 8125 m si erge interamente in territorio pakistano, nella regione delle province settentrionali, non lontano dalla linea di confine militarmente contesa fin dalla spartizione territoriale con l'India nel 1947. Cinge il massiccio a nord e a ovest il corso del leggendario fiume Indo, culla di antiche civiltà che, insieme agli altri due grandi fiumi del continente asiatico, Brahmaputra e Gange, raccoglie le acque di scioglimento delle montagne himalayane per terminare la sua lunga corsa nel mare Arabico. In prossimità del Nanga Parbat, l'Indo forma un'ampia ansa a gomito prima di virare verso sud, quasi a contenere l'esuberanza del gigantesco massiccio, estremo baluardo occidentale della catena dell'Himalaya. La valle dell'Indo lo separa dalla più settentrionale catena del Karakorum, dove sono custodite le remote cime degli altri 8000 pakistani: K2, Hidden Peak (Gasherbrum I), Gasherbrum Il e Broad Peak. Gli altipiani del Kashmir, invece, lo isolano dalle altre montagne himalayane poste più a oriente, al di là della vallata scavata dal fiume Astor, da cui il nome della principale cittadina, punto di partenza per l'altopiano del Dosai, una successione collinare di pascoli posti a 4000 metri per circa 3000 km quadrati, uno straordinario balcone sul Nanga Parbat e sulle più lontane cime del Karakorum.

K2 LA MONTAGNA GRANDE
Uno splendido volume fotografico che ripercorre la storia di una delle più suggestive montagne del mondo
Ad un prezzo imbattibile

Una perfetta forma piramidale di ghiaccio e roccia contraddistingue la seconda elevazione al mondo per altezza dopo l'Everest. Ritenuta una tra le montagne dalle linee estetiche più attraenti e spesse volte paragonato a un Cervino di dimensioni ciclopiche, il K2 sorge in una regione remota e poco accessibile. La montagna si eleva regale sul confine tra il Pakistan e il Sinkiang nella Repubblica Popolare cinese. Situato nel settore centrale della catena del Karakorum, il K2 si affaccia su uno dei bacini glaciali più vasti e spettacolari della Terra. Dal lato pakistano, ai piedi del K2 si estende il ghiacciaio Savoia che confluisce più a valle nel Godwin Austen, dal nome di alcuni tra i primi esploratori. Ma è al Circo Concordia, l'immensa conca dalla quale finalmente si scorge il profilo dello sperone sud-est (Sperone Abruzzi), che si gode uno dei più straordinari panorami. Una superba visione a 360° che si allarga sulle altre vette del Karakorum: da qui si stagliano contro il cielo le creste del Gasherbrum IV 7980 m, vedetta del gruppo omonimo che si richiude ad anfiteatro sul ghiacciaio dove dominano i più elevati Gasherbrum I 8068 m (anche Hidden Peak) e del Gasherbrum II 8035 m; il Broad Peak 8047 m, il Mitre Peak 6013 m e, più discosto, il Chogolisa 7668 m. I 57 km di percorso che da Urdukas si inerpicano lungo il ghiacciaio del Baltoro riservano sorprese continue, dalle fantastiche «vele», enormi conformazioni glaciali modellate dall'acqua e dal vento, alla cortina di guglie granitiche tra i 6000 e i 7000 metri che coronano parallele l'intero percorso: le Cattedrali del Baltoro, la Torre Muztagh e il Masherbrum.


ANNAPURNA LA DEA DELL'ABBONDANZA
Secondo volume della serie dopo "K2" dedicato ad un'altra montagna sacra dell'Himalaya
Stupendo e come sempre inedito

L'Annapurna Himal è un gruppo di montagne maestose di proporzioni gigantesche, rivestito di immensi ghiacciai instabilmente aggrappati a ciclopiche pareti. Situato interamente in Nepal, nella centrale regione del Gandaki, è uno dei settori in cui si divide l'Himalaya.
Si sviluppa in direzione est-ovest e assume la forma di un possente braccio che si richiude verso occidente in un abbraccio protettivo volto a custodire uno dei luoghi più magici e spettacolari del mondo, il Santuario. Ossia l'immenso bacino glaciale ai piedi della vertiginosa parete sud dell'Annapurna I. Come a contenere l'esuberanza di questo massiccio, l'Annapurna Sud 7219 m e l'Annapurna II 7939 m si ergono a estremi baluardi rispettivamente a sud-ovest e a est.
Lunga circa 50 km, la catena è coronata da diverse vette oltre i 7000 metri di altezza, anch'esse montagne di grande fascino sotto il profilo alpinistico: Annapurna Fang 7647 m, Roc Noir (Khangsar Kang) 7485 m, Glacier Dome (Tarche Kang) 7202 m, Gangapurna di 7454 m, Annapurna III 7555 m e Annapurna IV 7525 m.
Su tutte svetta la cima Principale dell'Annapurna I 8091 m, la decima montagna più alta della Terra. Da sud, una stretta vallata conduce all'interno di questo ambiente isolato e remoto, solcata dal Modi Khola, sulla quale dominano lo Hiunchuli 6441 m e il Machapuchare 6993 m, il cui nome significa «coda di pesce» per la tipica forma che presenta quando è ammirato da ovest. Da sud è invece un'appuntita ed elegante piramide sovrastante le vaste regioni vallive della città di Pokhara. Il Machapuchare è
una montagna sacra tuttora proibita ed è rimasta inviolata dopo Il versa un primo tentativo di salita risalente al 1957.
   
   
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com