motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
L'EPISCOPATO DI MONSIGNOR UMBERTO ROSSI
1932 - 1952
Lineamenti per una storia
INTRODUZIONE
Un vescovo e il suo tempo


Quando il 3 luglio 1932 il nuovo vescovo di Asti, Umberto Rossi, approdò nella sua seconda e definitiva sede episcopale, nella diocesi di San Secondo si respirava ancora il fattivo clima di collaborazione tra potere civile e gerarchie cattoliche instaurato dagli storici accordi lateranensi del febbraio 1929.
Si trattava di un clima solo parzialmente - e solo temporaneamente - scalfito dalle tensioni generate poco prima, nella primavera del 1931, dallo scontro tra Chiesa e Stato sull'Azione cattolica'.
Com'è noto, tale conflitto era esploso quando alcuni giornali fascisti avevano iniziato a criticare con durezza la decisione dei vertici dell'Azione cattolica di costituire delle sezioni professionali, vale a dire delle strutture che, a detta del regime, avrebbero potuto interferire pericolosamente con l'azione dei sindacati fascisti.
Successivamente la polemica si era estesa a tutte le branche non strettamente religiose dell'Azione cattolica, accentuandosi in modo particolare nel maggio 1931, quando numerose sedi dell'associazione, specialmente della Fuci e della Giac, subirono violenze e devastazioni.
Il conflitto raggiunse il suo momento di massima crisi il 29 maggio, dopo l'ordine di scioglimento di tutte le organizzazioni giovanili nazionali non facenti capo direttamente al Partito nazionale fascista o all'Opera nazionale dopolavoro.
Anche nella provincia di Alessandria - territorio all'interno del quale la diocesi astigiana era all'epoca in gran parte inglobata - il governo seguiva da tempo con particolare attenzione - e apprensione - la crescita quantitativa dell'Azione cattolica, a cui non si era mai associato un parallelo incremento degli iscritti al Pnf e alle altre organizzazioni di regime.
Secondo una relazione prefettizia del dicembre 1929 l'Azione cattolica svolgeva in provincia «una notevole attività, specie nei riguardi della gioventù. cattolica. maschile e femminile» e - anche se non risultavano manifestazioni ostili o contrarie all'ordine politico - non era difficile percepire nell'azione dei suoi iscritti «una qualche indifferenza» per «i sentimenti della Nazione, di patriottismo e di devozione al Governo nazionale e al regime»
[..]

Mauro Forno

SOMMARIO

Introduzione di Mauro Forno
Mons. Umberto Rossi nuovo vescovo di Asti
1932
1933
1934
1935
1936
1937
1938
1939
1940
1941
1942
1943
1944
1945
1946
1947
1948
1949
1950
1951-52
Repertorio fotografico

 

 





Guglielmo Visconti

L'EPISCOPATO DI MONSIGNOR UMBERTO ROSSI 1932-1952

editore GAZZETTA D'ASTI
edizione 2015
pagine 320
formato 16,5x23,5
brossura
tempo medio evasione ordine
2 giorni

15.00 €
13.50 €

ISBN :
EAN :

 
©1999-2020 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com