motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
MILLENNIUM GRAN BRETAGNA
Un millennio di eventi e conquiste
INTRODUZIONE GENERALE

Per quasi novecento anni, dal 1066 fino alla metà del XX secolo, l'Inghilterra ha goduto della fortuna di essere fisicamente separata dal resto d'Europa. Il Canale della Manica era sufficientemente stretto da consentire il commercio con i vicini più prossimi, ma abbastanza largo da rendere a qualsiasi esercito, non importa quanto forte, un'invasione coronata dal successo. Mentre orde ostili mettevano a ferro e fuoco l'Europa continentale, le isole britanniche restavano inviolate e immuni dal saccheggio.
Gli inglesi combatterono sui mari, con la loro invincibile flotta che proteggendo e pattugliando le vie commerciali ebbe un ruolo fondamentale nella costituzione del più grande impero mai conosciuto. Al riparo dei "muri di legno", come venivano chiamate le antiche navi, gli inglesi riuscirono a superare i vicini rivali nello sviluppo politico, industriale e agricolo.
Riguardo alla lingua, il latino fu abbandonato relativamente presto da tutti a eccezione della chiesa e, a parte un'improbabile infatuazione per il franco-normanno, nulla si frappose allo sviluppo della lingua inglese. All'inizio ci furono Langland e Chaucer, poi Shakespeare, e una serie infinita di grandi scrittori: Milton, Pope, Swift, Keats e Wordsworth, Jane Austen, le sorelle Bronte, George Eliot, Dickens e cento altri. Poi l'impero fu spazzato via dai venti del cambiamento, l'industria crollò tra declino e recessione, l'agricoltura divenne un folle guazzabuglio di scandali e sussidi, ma gli splendori di arte e architettura, moda e teatro, e della stessa lingua d'Inghilterra sono in qualche modo sopravvissuti. Gli inglesi hanno sviluppato un talento per il viaggio, per ficcare il naso negli affari degli altri. Sono finiti dappertutto, a scalare montagne, cercare le sorgenti di grandi fiumi, arrancare in mezzo al deserto , navigare vasti oceani, e sempre arrangiandosi da soli. Dovunque andassero, portavano la loro cultura e lo sport: calcio, cricket, golf - persino il "ping-pong", come amavano chiamare il tennis da tavolo. Nell'era dello sport amatoriale, gli inglesi erano i migliori, e da quando il mondo si è votato al professionismo, hanno accettato una sfilza di smacchi con impareggiabile classe.
Nel maggio 1712, il saggista inglese Joseph Addinson rifletteva sulla grandezza della "nazione inglese", elencando quelli che considerava gli "onesti pregiudizi" nazionali: "che un inglese possa battere tre francesi, che non rischieremo mai un papato finchè manteniamo la nostra flotta; che il Tamigi sia il fiume più nobile in Europa; che (il vecchio) London Bridge sia opera maggiore di una qualunque delle Sette Meraviglie al mondo". Cose senza senso, naturalmente, a parte l'orgogliosa convinzione di una nazione che ha trascorso quasi tutti gli ultimi mille anni a proprio agio con se stessa.
SOMMARIO

Introduzione generale


Cartina 1 Le isole britanniche nell'XI secolo
Cartina 2 La conquista di Galles e Scozia, 1200-1550
Cartina 3 La guerra dei Cent'anni, 1337-1453
Cartina 4 Produzione e commercio della lana nel 1500
Cartina 5 La guerra civile, 1642-1660
Cartina 6 La rivoluzione industriale e quella agricola, 1760-1820
Cartina 7 Ferrovie e canali nel 1850
Cartina 8 L'Inghilterra artistica e letteraria
Cartina 9 L'impero britannico nel 1914

Cronologia 1000-2000

Introduzione al primo periodo - 1000-1500
1 La conquista normanna 1000-1100
2 Magna Charta 1100-1215
3 Una nazione da forgiare 1215-1300
4 Basso Medioevo 1300-1450
5 L'avvento dei Tudor

Introduzione al secondo periodo - 1500-1815
6 Un re che andava per le spicce 1500-1550
7 L'Inghilterra di Shakespeare 1550-1600
8 Re e parlamento 1600-1650
9 Peste e fuoco 1650-1700
10 Soluzioni politiche 1700-1750
11 La fondazione dell'impero 1750-1770
12 La rivoluzione industriale 1770-1800
13 Anni di guerra 1800-1815

Introduzione al terzo periodo - 1815-2000
14 La trasformazione delle campagne 1815-1845
15 Vapore 1830-1850
16 Il laboratorio del mondo 1850-1870
17 Pace e riforme 1850-1880
18 I fasti dell'impero 1880-1910
19 Per il re e per la patria 1910-1920
20 Depressione e compromessi 1920-1939
21 Una nazione 1939-1951
22 Ripresa e rinascita 1951-1970
23 Le spinte del mercato 1970-1990
24 Verso la gloria 1990-2000

Indice dei nomi
Ringraziamenti



Nick Yapp

MILLENNIUM GRAN BRETAGNA

editore KONEMANN
edizione 2001
pagine 992
formato 14,5x16,5
brossura
tempo medio evasione ordine
2 giorni

12.99 €
8.00 €

ISBN : 3-8290-8623-7
EAN :

 
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com