motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
LE MIE TERRE
le mé terre

PREFAZIONE

I versi di M. Elisabeth Ferrero tracciano un percorso al di là del tempo e dello spazio, alla ricerca del "senso / Nascosto di questo lungo tragitto", ricerca di sé, inesausto ritorno, rinnovato abbandono.
Poesie del freddo ("Il freddo nelle estremità", "Mentre il freddo con la nebbia", "Tra il vento e il freddo ghiaccio", "Manca il Re di cuori / chissà dove si sarà sperso / in questa fredda notte / piena di stelle."); poesie di bruma e di neve ("anche d'inverno la neve / è il riso dei poveri", "uno squarcio di cielo limpido o la neve", "spersa in questo paesaggio invernale / dando i calci alla bruma", "ma sanno di campi e prati / umidi di bruma", Stanno dalle tue parti la poesia la logica / Coperte di bruma", "Il più delle volte è la bruma a raccogliere / i moventi del giorno e tutto si disfa"); poesie notturne ("Scenderà la notte cieca", "un albero spoglio quante / notti / sfogliante col vento", "la notte / circonda le piante del mio giardino"), sono tuttavia giocate su un cromatismo luminoso, di bianco e giallo, con rapide penellate di rosso e di verde.
E' una natura evocata, sensuale, vita che erompe dal gelo, sangue che pulsa, ferita, respiro e pensiero, attesa e sogno: "Sotto al muschio / Bagnato di rosso", "a un ramo di mimosa / perché giallo e bianco van d'accordo d'inverno", "anche se seppellirà col fango della strada / il giallo e il rosso", "E così giornate di sole / Si rabbuiano con il giallo sprecato / Dietro alle tante faccende di cuore", "Senza le tonalità del verde cupo delle tue mangrovie"; "Ed ora la tua / la sua danza / Tra forme verdi e gialle", "distese verdi e gialle / tra colline superbe e / rigogliose.", "tra il buio del verde cupo / dei gialli smorti".
La parola poetica si spinge, tuttavia, "oltre i colori del bosco", pur densi di efficacia metaforica e pittorica, e insegue, lungo "la vita tortuosa" di ogni ritorno, ricerca di sé, il punto in cui "i colori vengono a svanire". Non a caso, "i sentieri proseguono dove la strada diventa maestra o finisce / in un muricciolo.", a rinnovare, nel distacco "con lo spirito acceso / di nostalgia / tra le cianfrusaglie della vita di macchine e telefonini", la consapevolezza che "domani o dopodomani il grigio invaderà / la vita i tuoi cicli e il resoconto / della stagione che passa.".
E' "l'ultima tappa / sulla strada deserta" a segnare il distacco, nella duplice scoperta di "come possono i tanti fenomeni / attorno / a te / non incidere // le tue ansie" e di come "anche i tuoi baci / potranno forse / scoraggiarmi". Amara è la scoperta della non appartenenza: "Confusamente avvolta / tra queste colline che non san niente / della storia (mia) americana. [..]

Carla Forno

INDICE

Prefazione
Paese delle meridiane
- Nel bosco
- Giallo e bianco
- Briciole
- Stampe
- Atto IV
- Paese delle meridiane
- Lungo andare
- Lichene
- S'affaccia l'alba
- Basso Monferrato
- Mille montoni
- Fiori di pero
- Stradone per Montechiaro
- Paladino del re
- Sono tante le sere sensa la tua voce
- Geografia
- Soffioni
- Mangrovie
- Fiori spontanei
- Finestre su Colcavagno
- Ferule secche
- E' domani di già
- Fredda notte
- Tra i tetti
- Nespoli
- Madrepora
- Autunno
- Lacerna
- Bireme
- Era
- Landau in Valdichiana
- Calandra
- Dalle storie della misericordia
- Figlia della gallina bianca
- Scarabei
- Post scriptum
- La mappa del casolare
- Benedizione
- Uccello delle tempeste
- Storia e salvia
- La cascina del parroco
- Come le pietre
- Prologo
- Cipressi
- Nevicando
- Primo mattino
- Faccende attuali
- Antico Piemonte
- Invernali
- Gabbiano glauco
- Tra le persiane socchiuse
- Tralci
- Umori casalinghi
- Valle di Lanzo
- Così
- Tessitura
- Novembre
- Amarene
- Lucia
- Volatili
- Strada facendo
- Diretto
- S. Martino
- Forse
- Fermenti
- Dietro la nebbia
- Stagione
- Passione
Romanzo in versi
- Domenica
- Matilde
- La storia
- Martina
- 15 ottobre
- Martedì
- Ha telefonato ieri sera alla madre
- A Genova alla visita medica (1970)
- Coro
- Partenze
- Novembre
- Senza meta
- Prati e campi
- In gara con le stelle
- Nota campagnola
- Lo spirito della casa
- Il tanto ciarlare
- A valle
- Essere campagna
- La figlia
- Riflessi
- Con te
- Il destino di Matilde
- Fuori è verde la gionata
Indice
Notizia





M. E. Ferrero

LE MIE TERRE

editore SPETTATTORE LIBRI
edizione 2001
pagine 132
formato 15x21
brossura
tempo medio evasione ordine
5 giorni

12.00 €
9.90 €

ISBN :
EAN :

©1999-2021 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com