motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
MATISSE E LE TELE DI PENELOPE
Matisse, gattone dal pelo rosso e dagli occhi verdi, ha un vizio, o meglio «più una grazia che un vizio, la curiosità: e per soddisfarla indisturbato si nascondeva, e lo si scopriva spiare di nascosto con occhio attento».
(Riccardo Bacchelli )

Aveva la fortuna di entrare al Circolo dei Lettori. Abitualmente per lui era un luogo vietatissimo perché vi si poteva accedere solo digitando dei numeri al citofono e lui, in questo caso, aveva due problemi: uno non conosceva i numeri e due non arrivava al citofono.
Indisturbato salì le rampe del magnifico scalone e varcò la seconda porta al primo piano, lasciata aperta da un gruppo di signore che si stavano allontanando, dopo aver sentito la conferenza sui Savoia del professor Gianni Oliva.


Due delitti sconvolgono il mondo dell'arte torinese.
Il capitano dei Carabinieri Alessandro Gori indaga nell 'ambiente del collezionismo, destreggiandosi fra agguerriti avvocati, benestanti signore, giovani commessi, scaltri banchieri, contesse sabaude. Sullo sfondo, il Circolo dei Lettori.
Entreranno nella squadra investigativa Anastasia, zia del capitano nonché portinaia del condominio di via Bogino dove avviene il primo delitto, e un gattone dal pelo fulvo, lasciato in consegna dal suo padrone per consentirsi l' anno sabbatico.
E sarà proprio il simpatico Matisse a svelare identità di assassini e sentimenti nascosti.
Tra una primaverile Torino , un'assolata Grecia e una sorprendente Olanda.

PROLOGO

Si svegliò di soprassalto e si sedette sul letto.
Guardò l'orologio, un prezioso Longines con le lancette fluorescenti, mise a fuoco: segnavano le due.
La luce bianca di un lampo e il borbottio di tuono lontano riempirono la stanza, per poi farla ripiombare in un silenzioso nero inquietante.
Si convinse che era stato il temporale a rompergli il sonno e si coricò tirandosi la coperta sulla testa.
Un rumore nitido e distinto, di vetri in frantumi, ridestò i suoi sensi.
Si mise in ascolto: il rumore del silenzio era totale.
Gocce di sudore gli imperlarono la fronte e il cuore prese a martellargli in petto; forse si era sbagliato, aveva esagerato con la cena, troppo salmone e troppo vino, ed era quasi certo che fosse così, quando udì, leggero, ma inconfondibile, lo scricchiolio del parquet.
In casa c' era qualcuno.
[..]

INDICE

Prologo
Torino, mercoledì 13 aprile, poco dopo l'alba
Mercoledì 13 aprile prima mattina:
comando dei carabinieri di via Valfré
Isoletta greca, un mese prima
Giovedí 14 aprile
Amsterdam, fine marzo
Torino, venerdì 15 aprile
Amsterdam, zona del Singel
Torino
Amsterdam, Kattenkabinet, primi di aprile Torino
Sabato 16 aprile
Amsterdam, Balbiano al Lucius
Torino
Domenica 17 aprile
Lunedí 18 aprile
Amsterdam, Rijksmuseum
Torino
Martedì 19 aprile
Epilogo. Sabato 23 aprile, Aia, Mauritshuis




Cuttini & De Rosa

MATISSE E LE TELE DI PENELOPE

editore ANGOLO MANZONI
edizione 2010
pagine 224
formato 15x21
plastificato con alette
tempo medio evasione ordine
2 giorni

13.00 €
9.90 €

ISBN : 978-88-6204-087-7
EAN : 9788862040877

 
©1999-2021 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com