motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
LUOGHI DELLA MEMORIA, MEMORIA DEI LUOGHI
nelle regioni alpine occidentali
Crocevia di incontri e scambi, luogo di accoglienza e rifugio, ma anche scenario di aspri combattimenti, l'arco alpino occidentale è un vastissimo «museo diffuso» nel cuore dell'Europa, oggetto di un'indagine storica sulle vicende di tre Paesi (Italia, Francia e Svizzera) che ebbero posizioni diverse durante la seconda guerra mondiale.
Accostando al rigoroso censimento dei luoghi della memoria il bagaglio di silenzi, ricordi e rimozioni costituito dalla memoria dei luoghi, gli storici chiamati ad intervenire imboccano ampi percorsi di ricerca che raccontano città, frontiere (militarizzate e permeabili) che vedono il tormento percorso dagli ebrei di ogni nazione, la nascita di reti di sostegno ai partigiani, ai prigionieri in fuga, fino allo sviluppo della nuova idea di Europa, nata nelle Alpi.
Un'Europa che si costruisce sulla memoria dei progressi sociali ed economici ma che non può e non deve dimenticare i numerosi punti bui che hanno contrassegnato la sua storia.

Il volume sviluppa e approfondisce le tematiche del catalogo della mostra Alpi in guerra (Blu Edizioni, 2003) di cui rappresenta il completamento. Sono raccolti di studi presentati nell'ambito di un convegno promosso dalla Regione Piemonte e dall'Istituto Piemontese per la Storia della Resistenza e della società contemporanea: studiosi italiani, francesi e svizzeri si confrontano per la prima volta sul tema delle Alpi come luogo della memoria, fornendo contributi scientifici attinenti a diverse aree di studio (geografia, antropologia, storia militare, storia delle idee, storia politica e sociale, museologia). L'arco alpino occidentale nei suoi tre versanti, italo-franco-svizzero, è preso in esame nelle varie funzioni che ha ricoperto negli anni del secondo conflitto mondiale: come frontiera, come luogo di asilo, come scenario di aspri combattimenti, ma anche come luogo di differenti stratificazioni della memoria.
Lo stesso filo cuce insieme la natura molteplice di un conflitto fra nazioni, ma anche di guerra civile, fra cittadini della stessa nazionalità. Da Ventimiglia al Canton Ticino, passando per i dipartimenti francesi delle Alpi Marittime e della Savoia fino alla Valle d'Aosta viene studiata una medesima entità socioeconomica. Dopo il saggio introduttivo di Gianni Perona (Università di Torino) nella prima parte del volume si esamina nei dettagli la storia di tre capitali alpine prese a modello: Cuneo, Grenoble, Aosta. Nella seconda parte i paesaggi transfrontalieri sono esaminati a uno a uno, nel doppio senso di marcia e nei differenti risvolti politici, militari ed economici.

INDICE

Presentazione, Claudio Dellavalle

1. Le capitali alpine

Cultura urbana, Resistenza e territorio, Gianni Perona
Aosta «carrefour», Paolo Momigliano Levi
Grenoble capitale territoriale durante la seconda guerra mondiale?, Jean-William Dereymez
Cuneo e la resistenza: due tempi della memoria, Mario Giovana

2. Frontiere

La guerra, nuova frontiera? Per una memoria degli scambi nelle zone alpine di frontiera (anni Trenta-Cinquanta), Anne Marie Granet-Abisset
La fortezza neutrale. Persecuzione razziale e filiere clandestine verso la Svizzera (1942-1944), Ruth Fivaz-Silbermann
La riviera di Ponente e le migrazioni clandestine verso il Nizzardo (1938-1940), Paolo Veziano
La frontiera italo-ticinese all'epoca della Resistenza, Adriano Bazzocco
Il Canton Ticino e l'antifascismo militante, Nelly Valsangiacomo
Le vie della salvezza degli ex-prigionieri alleati tra santuari, assistenza popolare e Resistenza in Piemonte, Roger Absalom

3. I luoghi della memoria

Dai luoghi della memoria alla memoria dei luoghi: i musei della Resistenza in Italia, Ersilia Alessandrone Perona
Luoghi di storia, luoghi di memoria: il caso della Compagnia Stéphane, Jean William Dereymez e Régine Berthet
Quando la memoria e il dovere di storia convergono: il caso del Museo della Resistenza e della Deportazione dell'Isère, Jean Claude Duclos
Progetto «Linea gotica». La storia, i luoghi, la memoria.
Censire e tutelare un patrimonio storico collettivo, Vito Paticchia
I luoghi della memoria della seconda guerra mondiale nelle Alpi Marittime, Jean-Louis Panicacci
Dalla via del Sale alla Linea Maginot: «l'effetto frontiera» e le rappresentazioni identitarie delle Alpi, Robert Castellana
Una montagna di libri: opere scritte, pensate o pubblicate nell'arco alpino occidentale fra il 1939 e il 1945, Alberto Cavaglion

Tabelle delle sigle

Gli Autori

 






a cura di Ersilia Alessandrone Perona e Alberto Cavaglion

LUOGHI DELLA MEMORIA, MEMORIA DEI LUOGHI

editore BLU Edizioni
edizione 2005
pagine 272
formato 17x24
brossura con alette
tempo medio evasione ordine
4 giorni

12.00 €
12.00 €

ISBN : 88-87417-99-7
EAN :

 
©1999-2020 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com