motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
L'ITALIA PRIMA DELL'ITALIA
Carte geografiche e topografiche dell'Italia dal 1478 al 1861
PRESENTAZIONE

Le rare e preziosissime carte d'Italia che l'Associazione "Roberto Almagià" presenta ai visitatori di Casa Manzoni, significativamente nella ricorrenza centocinquantenaria della nostra Unità politica, si dispongono in un arco temporale di circa quattro secoli, dall'Umanesimo delle Signorie, degli Aragonesi, della Repubblica di Venezia, ai lunghi anni dell'egemonia spagnola, alle guerre di Successione, al predomino asburgico, alla dominazione napoleonica, e, finalmente, agli eventi risorgimentali, esemplati nella spedizione dei Mille e nelle 'conquiste' di Garibaldi dittatore. Si vedono in esse, progressivamente, prima dominare il monotesto storico-geografico consacrato di fronte agli occhi dell'Europa dal nomen "Italia", poi affacciarsi e prevalere sopra l'organica fisionomia concettuale e figurativa i segni delle divisioni politiche, incisi dalla "alterna onnipotenza delle umani sorti". Al rinnovamento epocale della invenzione della stampa, il "corpo" dell'Italia sembra attillarsi e disporsi, in proiezione sinuosa, al centro del Mediterraneo, con sguardo zenitale al suo cielo, si perfeziona e abbella nelle concorrenti modellizzazioni, da Roma a Ulma, da Venezia ad Amsterdam, si autorispecchia, ammirato della sua fisionomia a stivale, volteggia nel profilo delle sue coste, si notomizza nelle linee arteriose dei suoi fiumi e nelle macchie selvose dei suoi monti, interprete dell'idea e della funzione che ne avevano consacrato per sempre Dante e Petrarca, nella res publica cristiana, di Nazione spiritualmente "totius orbis dominatrix", "nobilissima provincia dell'Europa".
Al perfezionamento dei rilievi corografici e delle esecuzioni figurative che maturano, a partire dal scientifico Seicento, soprattutto nelle rivitalizzate carte `italiane', da Magini a Coronelli, si accompagnano -come nell'Italia nuova di Bologna 1608 e Venezia 1662, nella proiezione 'coricata' di Matteo Greuter del
1630, nelle esemplari incisioni olandesi del 1606 del 1617 e del 1628, nella tela mirabile dell'Italia deschritta dal Cantelli, Napoli 1702 - festoni didascalici, notizie 'pittoresche' e già etnografiche, che si incorniciano a serto di piante delle città d'arte, scorci dall'attrattiva curiosa, immagini di costumi locali.
I visitatori che non hanno dimenticato l'educazione scolastica, gli studenti preparati e ansiosi di conoscenza critica, sanno che nella superficie geografica è sempre da leggere il sostrato della storia: sostrato che in questo itinerario panoramico emerge a una prima evidenza nella attualità della Tabula ltaliae del 1625. dove le discrete linee rosse dei confini e i dominanti emblemi araldici della Spagna, del Granducato di Toscana, dello Stato della Chiesa, fissano e gerarchizzano le divisioni statuali dell'Italia durante la Guerra dei trent'anni, e notificano, come d'obbligo nella Casa dei Promessi sposi, che l'Adda, dopo Maclodio, separava la Lombardia spagnola dalla Repubblica di Venezia, per il fuggiasco Renzo, il "maledetto paese" dalla terra prima di rifugio, poi di definitiva emigrazione.
[..]
INDICE

Presentazione
Angelo Stella

L'Italia s'è desta
Vladimiro Valerio

Note alla schedatura

Schede

Bibliografia

Autori delle schede

Marco Asta
Giorgio Aliprandi
Laura Aliprandi
Stefano Bifolco
Roberto Borri
Maria Brandozzi
Maria Gabriella Cocco
Simonetta Conti
Ferruccio Cornicello
Piercarlo Cintori
Antonio Coppola
Pietro Crini
Ruggiero Fontanella
Pasquale Marrone
Emilio Moreschi
Maurizio Oliva
Marco Perini
Francesco Trippini
Sergio Trippini
Paola Valenti
Vladimiro Valerio




Vladimiro Valerio

L'ITALIA PRIMA DELL'ITALIA

editore ALESSANDRO DOMINIONI
edizione 2011
pagine 156
formato 23x24
plastificato con alette
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

30.00 €
30.00 €

ISBN : 978-88-87867-35-0
EAN : 9788887867350

 
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com