motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
AYRTON SENNA

EDIZIONE BILINGUE

INGLESE
ITALIANO


E' sempre difficile fare una graduatoria dei piloti più grandi di tutti i tempi, ma se Michael Schumacher è stato il più vittorioso, l'uomo dei sette titoli mondiali e dei record infiniti, Ayrton Senna da Silva è stato probabilmente uno dei piloti da Gran Premio più amati della storia, se non il più amato in assoluto. Di questo giovane rampollo dell'aristocrazia brasiliana la gente ha apprezzato la classe, l'inappuntabile stile di guida, la determinazione nei sorpassi e l'inimitabile capacità di essere il più veloce sul giro di qualifica. Ron Dennis, il patron della McLaren, era solito definirlo: "Simply the best", semplicemente il migliore. Ma il ricordo che Senna ha lasciato di sé è anche quello di un campione vero, completamente dedito al suo lavoro, quasi lo considerasse una missione. "Sono un ragazzo - diceva - che ha sacrificato tanta della sua esistenza alle corse. Ho pensato a questo mestiere fin da quando ero bambino, ho dato tutto me stesso e ritengo di amarlo più di chiunque altro. Per questo, fino a quando continuerò a correre lo farò per vincere. Mi ritirerò solo il giorno in cui mi accorgerò di essere andato un decimo più lento rispetto alle mie possibilità". Sempre disponibile con i suoi interlocutori,mai banale nelle sue dichiarazioni, Ayrton Senna ha fatto breccia nelle folle anche per quel suo modo di essere "diverso"dalla maggior parte dei suoi colleghi. Come pilota sapeva essere spietato, ma come uomo era capace di strordinari slanci di generosità. Al centro della sua vita, valori profondi e concreti come la famiglia, la fede in Dio e il rispetto per coloro che erano stati meno fortunati di lui, come i bambini di strada del suo Brasile. "Quando vedi bambini abbandonati sulle strade - era solito dire - ti rendi conto che devi fare qualcosa, anche se non potrai mai cambiare il mondo da solo. Quello che faccio per Ia povertà non lo dirò mai, la Formula 1 comunque è ben poca cosa in confronto a questa tragedia". I tre titoli mondiali e le quarantuno vittorie conquistate gli avevano dato Ia pace. Ma Ayrton voleva di più, voleva migliorarsi, voleva incrementare il bottino delle vittorie, sconfiggere l'errore o l'incidente causato da distrazione umana, sempre in agguato nelle competizioni automobilistiche. Voleva, insomma, raggiungere la perfezione, ma un'ingiunzione divina, un ordine inesplicabile hanno spezzato la sua parabola e se lo sono portati via per sempre al giro numero sei del Gran Premio di San Marino del 1994, in una tersa domenica di maggio.

La storia e la carriera del grande pilota brasiliano scomparso il 1° maggio 1994 in oltre 300 coinvolgenti immagini.

Over 300 pictures about story and career of the great Brazilian driver, dead on 1st May 1994.


It is always difficult to make a classification of the greatest drivers of all times, however, if Michael Schumocher has been the one who collected the most victories, the man with the seven world's titles and with infinite records, Ayrton Senno do Silva has probably been one of the most loved Grand Prix drivers in history, if not the best loved overall. People loved the class of this young scion of Brazilian aristocracy, his impeccable driving style, the determination of his overtaking ond the motchless capacity of being the fastest on the qualifying lap. Ron Dennis, McLaren boss, used to define him as: "Simply the best" The abiding memory left by Senna is that of a real champion, completely dedicated to his work, almost as if it was a mission. "I am a boy - he said - who sacrificed most of his existence to roces. I thought about this profession since I was child, I put my heart into it and I believe I love it more then anybody else. For this reason, as long as I will run I will do it with the purpose of winning. I will retire from racing only the day when I will realise 1 drove a tenth slower than my actual capacity" Always available with his contact people, never banal in his statements, Ayrton Senne was popular among people also for his being "different" from the majority of his colleagues. As a driver he knew how to be ruthless, but as a man he was capable of extraordinary gifts of generosity. At the centre of his life, profound and concrete values such as family, faith in God, and respect for those less lucky than himself, such as the street children of his Brazil. "When you see children abandoned in the streets - he used to say - you realise that you must do something, even if you'll never change the world on your own. What I do for poverty 1 will never reveal, Formula One is however very little in comparison with this tragedy" Three world titles and forty-one victories gave him a sense of satisfaction. But Ayrton wonted more, he wanted to improve himself, he wonted to accumulate more victories, defying errors or accidents caused by human distraction, always possible in car racing. He was striving for perfection, but a divine intervention, an inexplicable order from above broke his dream and took him away on the sixth lap of the San Marino Grand Prix in 1994, during a bright Sunday in May.



Paolo D'Alessio

AYRTON SENNA

editore GRIBAUDO
edizione 2008
pagine 186
formato 19x12,5
softcover
tempo medio evasione ordine
5 giorni

9.90 €
7.00 €

ISBN : 978-88-7906-596-2
EAN : 9788879065962

 
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com