motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
GUIDA INSOLITA DI TORINO
ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità

Le curiosità, gli aspetti insoliti, i segreti di certi monumenti, gli alberghi più celebri nelle varie epoche, i caffè e i ristoranti - come quello di Cavour o l'antico "Bicerin" - , i fantasmi, i sotterranei - autentico sottopalco della città che vediamo tutti i giorni -, le lapidi, i personaggi particolari, i sensitivi, i "maghi", il tempo libero, il collezionismo, la bottega in cui acquistare una sfera di cristallo, le reliquie più misteriose, il verde e gli alberi, l'illuminazione della città, gli incendi che l'hanno danneggiata, i diavoli, le spie, le carceri: queste e tante altre tessere compongono il mosaico di Torino, "città magica" per eccellenza, che ha affascinato celebri visitatori stranieri come Erasmo da Rotterdam, Gogol', Tolstoj, Nietzsche, e che viene raccontata dalla A alla Z in questa preziosissima guida. Una sorta di manuale enciclopedico che soddisfa alfabeticamente ogni attesa del lettore: dagli estraterrestri alle infinite curiosità gastronomiche, dalle piazze dove si svolgevano le esecuzioni dei grandi banditi al luogo in cui si trova la spada di Garibaldi, ai gioielli di Napoleone e a quelli dei Savoia.
Un'attenzione particolare l'autore dedica proprio ai Savoia, soffermandosi sul loro interesse per l'esorcismo e sui loro numeri magici e non.

PREFAZIONE

«Vi scrivo dalla capitale del re di Sardegna, che non la cede alle altre in magnificenza. È famosa per la regolarità delle sue vie, il decoro e la pulizia delle case. La natura qui già perde il suo pretto carattere italiano. Al posto dei cipressi, i pioppi; invece dei cactus, degli olivi, dei mandorli e dei limoni s'incontrano spesso alberi più comuni. In una parola, è il passaggio dall'Italia alla Svizzera e domani già rivedrò i luoghi e i monti che vidi l'anno scorso». Così si legge in un frammento della lettera inviata da Nikolaj V. Gogol' alla madre, mentre da Roma stava raggiungendo Ginevra, per poi recarsi a Baden Baden, nel giugno del 1837. Gogol', dunque, affascinato da Torino, come altri suoi connazionali, da Tolstoj a Dobroliubov, come altri viaggiatori, da Nietzsche allo zar Nicola II, da Erasmo da Rotterdam a Cristina di Svezia, a moltissimi altri, per non dire che dei visitatori stranieri, evitando una lunga elencazione. Ancora più numerosi gli italiani ammaliati da Torino. Sembrerebbe paradosso l'asserire che i torinesi, in fondo, possono risultare i meno sensibili al fascino della città in cui vivono e madari sono nati. Una non trascurabile percentuale di loro, infatti, non ha mai messo piede a Palazzo Reale, probabilmente non ha mai visitato il Museo Egizio e solo una volta, per caso, magari in una gita scolastica, ha avuto occasione di salire sul colle di Superga, entrare nalla basilica e vedere le cripte con le tombe sabaude. Le componenti del carattere subalpino, considerando tali presupposti, sono state analizzate senza ricavarne peraltro un fotogramma globale nitido ed evidente.
[..]

SOMMARIO

Prefazione

Voci in ordine alfabetico

L'almanacco storico di Torino
da Annibale ai giorni nostri

Bibliografia

Indice dei nomi di persona

Indice dei luoghi






Renzo Rossotti

GUIDA INSOLITA DI TORINO

editore NEWTON & COMPTON
edizione 2013
pagine 352
formato 12x22,5
rilegato con sovracoperta colori
tempo medio evasione ordine
2 giorni

9.90 €
7.00 €

ISBN : 978-88-5412168-3
EAN : 9788854121683

 
©1999-2020 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com