motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
GUARDIE E LADRI
L'Unità d'Italia e la lotta al brigantaggio
Nella storia dell'Unità d'Italia il brigantaggio meridionale rappresenta una pagina ancora poco nota.
È una vicenda di sanguinosa conquista, di speranze e disillusioni, istanze di rinnovamento e realtà immutabili. All'indomani dell'annessione del Regno delle Due Sicilie, soldati e carabinieri dell'esercito piemontese furono mandati al Sud a far rispettare il nuovo ordine: si ritrovarono in luoghi impervi e sconosciuti, stranieri in terra straniera a combattere contro un nemico sfuggente che sembrava invincibile.
Gli oltre cento verbali raccolti in questo libro, redatti tra il 1861 e il 1867, raccontano la lotta al brigantaggio nella concitazione del tempo presente, ma soprattutto restituiscono ai protagonisti quella dimensione umana che spesso, nell'astrazione e nella lontananza delle ricostruzioni storiche, si tende a dimenticare.
Ai documenti è anteposta un'accurata introduzione che riesce sinteticamente a delineare il contesto sociale e politico del periodo, nella consapevolezza che la realtà non è mai univoca: tutto dipende dalla prospettiva, soldati e briganti non sono che individui in balia di una storia molto più grande di loro.


INTRODUZIONE

Undici infiniti giorni e altrettante infinite notti in fondo a un precipizio, ferito alle braccia, alle gambe e al petto, costretto a mangiare melma senza potersi muovere. Povero sergente Albonico Paolo del 59° Fanteria, chissà quanti brutti pensieri in quelle ore. Morire laggiù, tra fango e sterpaglie, perduto nelle campagne del Sud, solo, senza neanche un prete a dargli il viatico, tanto lontano da casa da sentirsi nemico in una terra ostile che l'ha sempre e soltanto considerato un mangiapolenta.
Ma quando tutto sembra perduto, ecco finalmente una voce a cui rispondere «aiuto». La faccia del sergente Alinovi che si cala intrepido e lo tira su è un miracolo, è la preghiera notturna mille volte ripetuta fra il canto dei gufi e finalmente esaudita. Sopra il somaro che lo riporta in paese può lasciarsi andare, chiudere gli occhi, abbandonarsi alla testa che gira, respirare profondamente. Sembrava finita, invece la vita all'improvviso ricomincia.
Dopo la paura, però, ecco la vergogna. Con il passare degli anni le risatine ammiccanti sulle facce radunate ai matrimoni di figli e nipoti o incontrate per caso nelle osterie, intorno ai quarti di vino, diventano sempre più sguaiate. Perché non c'è verso, quella faccenda l'ha reso per sempre ridicolo, anzi, ha fatto di peggio, ha cancellato tutto il resto, reso nulla un'onesta carriera consacrata al servizio della patria. P, passato alla storia perché catturato, ferito e scaraventato in un burrone da sei briganti mentre era intento a fare i suoi bisogni.
[..]
"Immense poi sono le rovine e i danni che arreca ovunque il brigantaggio, che oggigiorno sa far bene la guerra con la Fanteria la quale sempre corbella e quando gli viene il destro affatica e talvolta piomba su di essa per farne orrendo macello."

Napoli, 17 novembre 1862


INDICE

Introduzione

Verbali

Bibliografia essenziale sul brigantaggio postunitario




Massimo Lunardelli

GUARDIE E LADRI

editore BLU Edizioni
edizione 2010
pagine 200
formato 14x21
plastificato con alette
tempo medio evasione ordine
4 giorni

14.00 €
14.00 €

ISBN : 978-88-7904-102-7
EAN : 9788879041027

 
©1999-2020 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com