motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
IL FUTURO DEL MONDO PASSA DA QUI
CITY VEINS
Una terra di nessuno / Una periferia d'Europa / Un crocevia di storie
Di mattina presto, la visuale è interamente coperta da una coltre di nebbia, fumo e umidità.
Tutto è grigio. Sopra il ponte c'è traffico, che porta dentro e fuori città. Sotto ci sono le acque dello Stura che dopo pochi metri si mischiano con quelle del Fiume: il Po.
Poi una vecchia torre, una sabbiera, che pare un faro in mezzo a un mare di terra e arbusti.
Sembra che non ci sia niente e nessuno, solo una terra abbandonata. E invece c'è vita.

Il futuro del mondo passa da qui - City veins è un osservatorio, aperto e permamente, su un'area alla periferia di una città del nord Italia.
Il sito internet dell'osservatorio è www.fmpq.it.


Un libro collettivo che racconta questo luogo. Le persone che lo abitano.
Racconta gli imminenti cambiamenti che avverranno qui e coinvolgeranno tutti.

Un film documentario - allegato al volume - presentato al Torino Film Festival (2010) e vincitore del Premio Joris Ivens a Cinéma du Réel (Parigi, 2011).


PREFAZIONE
di FMPQ

Il futuro del mondo passa da qui nasce da una fotografia, scattata a Torino dal ponte Amedeo VIII nell'autunno del 2005, a poche centinaia di metri dall'imbocco dell'autostrada Torino-Milano.
Di mattina presto la visuale è interamente coperta da una coltre di nebbia, fumo e umidità. Tutto è grigio. Sopra il ponte c'è il traffico, che porta dentro e fuori città. Sotto ci sono le acque dello Stura che dopo pochi metri si mischiano con quelle del Fiume: il Po. Poi una vecchia torre, una sabbiera, che pare un faro in mezzo a un mare di terra e arbusti.

Sembra che non ci sia niente e nessuno, solo una terra abbandonata. E invece c'è vita.

Ci sono i gabbiani, gli aironi, e le invisibili rotte degli uccelli migratori. Ci sono le baracche accatastate una all'altra. Ci sono zingari, genti ve-nute dall'Est, italiani di ogni provenienza che popolano le sponde. Ci sono gli orti - alberi di fico, piantagioni di pomodori, fragole e zucchine. C'era una volta lo spaccio, il mercato di droga più grande d'Italia. E c'era una volta, tanto tempo fa, la civiltà industriale, la città-fabbrica. E questo era il suo retrobottega. Tutto oggi vive e pulsa nascosto fra le sponde. Il terreno porta i segni dei vari passaggi. Le siringhe affiorano in una terra contaminata da diossina, su sedimenti di gomme e cavi bruciati per anni dagli zingari.
In questo scenario abbiamo creato l'osservatorio ll futuro del mondo passa da qui. Un occhio permanente. E abbiamo raccolto sguardi, linguaggi e forme differenti e lontane fra loro. Che raccontano le anime diverse dello stesso luogo. Abbiamo capito che servivano più strumenti per raccontarlo. Questo libro è soltanto uno. Ci sono anche un film documentario e il sito osservatorio www.fmpq.it.

La vostra lettura diventerà un altro strumento per interpretare e raccontare un luogo che è qui e ovunque.

INDICE

SOMMARIO

PREFAZIONE

01 IL TERRITORIO

02 CRONACHE

03 VITA DI SPONDA

04 P.I.L.

05 IMMAGINI PAROLE SUONI

POSTFAZIONE

RINGRAZIAMENTI

INDICE

SCHEDE BIO





FMPQ

IL FUTURO DEL MONDO PASSA DA QUI CITY VEINS

editore SCRITTURAPURA
edizione 2011
pagine 160
formato 28,30x19
plastificato con alette + DVD
tempo medio evasione ordine
2 giorni

30.00 €
30.00 €

ISBN : 978-88-89022-57-3
EAN : 9788889022573

 
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com