motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
EMANUELE FILIBERTO
Nello scenario di un'Europa devastata dagli eserciti e dalle guerre di religione, un Veggente che erra alla ricerca di se stesso e un giovane Principe diseredato che lotta per ritrovare le sue terre e la gloria dei suoi avi s'incontrano nell'amore per la stessa città.
Torino è, per il Principe, il simbolo di tutto ciò che ha perduto. Nostradamus in essa ricerca la fonte di un'energia misteriosa e inafferabile.

PRESENTAZIONE

8 gennaio 1538


Nella stanza in cui si affollano gentiluomini e dame, e monache in ginocchio sgranano i rosari, un bimbo gracile, quasi schiacciato dal peso degli abiti scuri, fissa il volto cereo della madre morta.
Ha dieci anni.
Immobile e rigido, non avverte quasi più il dolore, invaso com'è da un senso di atroce solitudine.
I cortigiani, che lo considerano con mormorii pietosi, commentando sottovoce il suo aspetto macilento non gli sembrano altro che ombre.
Anche il padre, così incerto e smarrito, non è che un'ombra accanto a lui: la mano che gli posa sulla spalla non dà protezione.
Nell'animo del bimbo nasce una sfida rabbiosa, una determinazione che non sa esprimersi in parole, ma che diventa una confusa promessa cui non verrà meno.
La solitudine sarà d'ora in avanti la forza del piccolo principe, che da solo, lotterà contro la natura che così poco l'ha favorito, da solo riuscirà a riprendere le terre che il padre non ha saputo difendere, da solo rinnoverà la gloria dei grandi antenati.
Una caparbia volontà e un'energia indomabile in pochi anni faranno di Emanuele Filiberto di Savoia il più grande condottiero del suo tempo e gli permetteranno di insediarsi nelle terre riconquistate del Piemonte, e nell'amata Torino.
Il destino, sempre benevolo con i vincitori, gli pone al fianco un valido appoggio, una sposa dolce, intelligente, volitiva: Marguerite di Valois.
Ma un altro personaggio intreccia il suo cammino con quello del giovane Duca: Nostradamus, l'inquieto veggente onorato dalla corte di Francia, segue il suo errabondo percorso spirituale che lo porta nelle terre del Duca, attratto da quella Torino che gli appare fonte di misteriose energie.

Il romanzo si sviluppa liberamente sulla traccia delle vicende storiche che fanno di Emanuele Filiberto uno dei grandi protagonisti del suo secolo.

INDICE

Presentazione
Cenni storici

PARTE PRIMA

CAPITOLO I
L'infanzia di un veggente

CAPITOLO II
Il piccolo principe

CAPITOLO III
Il medico girovago

CAPITOLO IV
il principe guerriero

CAPITOLO V
In Piemonte

CAPITOLO VI
I Valdesi

CAPITOLO VII
L'erede

CAPITOLO VIII
Finalmente Torino!

CAPITOLO IX
Beatrix

Nostradamus. 1 luglio 1566

PARTE SECONDA


CAPITOLO X
I riformati

CAPITOLO XI
Venti ostili

CAPITOLO XII
Jacqueline

CAPITOLO XIII
Henry

Dopo

Bibliografia





Armida Pollastro

EMANUELE FILIBERTO - Alzani

editore ALZANI
edizione 2010
pagine 160
formato 17x24
brossura
tempo medio evasione ordine
3 giorni

15.00 €
15.00 €

ISBN : 978-88-8170-422-4
EAN : 9788881704224

 
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com