motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
DON BOSCO
e i suoi eredi
Giovanni Bosco (Castelnuovo Don Bosco, 1815 - Torino, 1888) è il prototipo dei «santi sociali» piemontesi. Fondatore della Società Salesiana, figura essenziale del cattolicesimo sociale, ha ispirato un'infinita schiera di collaboratori e continuatori, molti diventati a loro volta santi o beati.
Un santo grande e originale; «strano», come spesso sono i santi, ma geniale e straordinario. Una figura da rileggere nel suo insieme, come fa questa nuova biografia: educatore, costruttore, mediatore politico, missionario, pubblicista, formatore di sacerdoti e asceta, di una particolare forma di ascetismo, quella di un «pazzo di Dio», furbo dell'astuzia contadina della sua terra. Un profeta disarmato, ma capace di influire in profondità sulla storia e sulla società italiana.


INTRODUZIONE

Un santo grande e originale; «strano», come spesso sono i santi; profondamente piemontese e nello stesso tempo, nonostante l'attaccamento mai perso o rinnegato alla sua terra, proiettato verso il mondo.
Un uomo pragmatico, portatore di una grande spiritualità; disinteressato alla politica, eppure in colloquio frequente con la famiglia reale, i presidenti del Consiglio, i ministri, i generali, cristiani o apertamente anticlericali. Tutto Papa e Chiesa («Sono più papalino del Papa», confesserà, e il papa era Pio IX, il «cittadino Ma-stai», bestia nera della pubblicistica liberale e massonica) e tuttavia protagonista di scontri e urti clamorosi con l'arcivescovo di Torino (che, fra l'altro, era stato un suo grande amico). Insomma, un personaggio difficile da inserire in qualsiasi categoria, se non forse in quella dei questuanti e dei «pazzi di Dio»; ma un «pazzo» furbo dell'astuzia contadina della sua terra; un profeta disarmato, certo, ma non sprovveduto.
Perché san Giovanni Bosco fu davvero un gigante dell'elemosina, dall'inizio della sua opera fin quasi alla morte. Non per sé, naturalmente, ma per i suoi ragazzi, per le chiese in cui rendere onore a Dio.
[..]
SOMMARIO

Introduzione

CAPITOLO PRIMO
UN'AVVENTURA ALL'OMBRA DELLA TRAGEDIA

CAPITOLO SECONDO
PRETI, SALTIMBANCHI E IMPICCATI

CAPITOLO TERZO
FRA I GUASTI DELLA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

CAPITOLO QUARTO
UN PRETE STRANO: NON VUOL FARE CARRIERA

CAPITOLO QUINTO
UN POPOLO ITINERANTE, IN CERCA DI UNA CASA

CAPITOLO SESTO
IL MARTIRIO DEL LAVORO

CAPITOLO SETTIMO
RE, REGINE, PRINCIPI E PROFEZIE

CAPITOLO OTTAVO
FRA «GOCCIA E GOCCIA»: PAPISTI, MASSONI E LIBERALI

CAPITOLO NONO
DON BOSCO MEDIATORE FRA STATO E CHIESA

CAPITOLO DECIMO
PAPI E VESCOVI: L'EQUILIBRIO DIFFICILE

CAPITOLO UNDICESIMO
UN GIGANTE DELL'ELEMOSINA

CAPITOLO DODICESIMO
I SUCCESSORI E IL VENTUNESIMO SECOLO

Bibliografia essenziale

Indice dei nomi





Marco Tosatti

DON BOSCO

editore CAPRICORNO
edizione 2011
pagine 182
formato 12x19,5
cartonato
tempo medio evasione ordine
2 giorni

8.90 €
8.90 €

ISBN : 978-88-7707-050-0
EAN : 9788877070500

 
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com