motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
I NOSTRI DOLCI LIGHT
Oltre 100 ricette facili e veloci
- 130 ricette
leggerissime ma ricche di gusto e spesso insolite, dal biancomangiare alle mandorle con salsa al ribes al cremoso ai lamponi con alchechengi al fondente, dalla torta di fichi alla cannella alla zuppa fredda di melone con frutti rossi ghiacciati.

- Le ricette base della pasticceria
rielaborate in versione "alleggerita" grazie ad accorgimenti semplici ed efficaci e all'uso degli ingredienti più adatti: crema pasticciera e crema inglese, pasta sfoglia, pasta frolla, pasta brisée e pan di Spagna light, salse sfiziose per guarnire e completare i dessert.

- La prefazione
di Iginio Massari, fondatore dell'Accademia dei Maestri Pasticcieri Italiani, suggella la validità delle proposte delle gemelle Squizzato.


PREFAZIONE

Il dolce è un alimento bello da vedere e buono da gustare: semplice e diretto. Qua e là, poetico quanto basta. Non parla solo agli specialisti, ma a tutti quelli che amano capire e vedere che cosa c'è dietro un cibo dolce o una raffinata preparazione light, come quelle descritte nelle ricette di questo libro.
Solo la consapevolezza di questi due elementi e l'importanza della presenza di entrambi in un dolce educheranno il lettore anche alla comprensione delle ricette, che non sono solo un insieme di pesi e cotture, ma rappresentano il risultato di un metodo descrittivo chiaro e di un corretto utilizzo delle materie prime.
In poche parole, i dolci più pregiati si raccomandano da sé! Non ci capiterà più, così, di constatare che «Coloro ai quali la natura ha negato l'attitudine ai godimenti del gusto hanno viso, naso e occhi lunghi; qualunque sia la loro statura, hanno nel complesso qualcosa di allungato; hanno capelli neri e lisci, e soprattutto mancano di curve: i calzoni lunghi li hanno inventati loro» (Brillat Savarin)... con tante scuse a coloro che si ritrovano ih questa descrizione, e saranno in molti, dotati invece di gusto e buongusto. Ma erano altri tempi!
Le due gemelle Laura e Silvia viaggiano per anni lungo lo Stivale, accumulando ricchezze di stili di vita: al di là di queste mie riflessioni, ho sempre pensato che visitare una città, viverla, comprenderla attraverso i suoi spazi, la sua gente, le sue mostre e manifestazioni, i suoi monumenti, sia il fine di un viaggio.
«Il fascino del viaggiare è lo sfiorare innumerevoli scene ricche. Sapere che ognuna potrebbe essere nostra, e passar oltre, da gran signore». Così Cesare Pavese annotava sul suo diario, pubblicato da Einaudi con il titolo di II mestiere di vivere. "Guai all'uomo che non viaggiai": come affermava Altareya Brahmana, nel suo Codice del pellegrinaggio buddhista, non c'è felicità per colui che non viaggia. Infatti, proseguiva lo studioso, vivendo nella società spesso l'uomo migliore diventa un peccatore. «Dunque andate errando», era il consiglio finale.
Ottimo consiglio. Ma come viaggiare? In quale modo? Con quale stato d'animo e con quali obiettivi? Qui la cosa si fa più complicata. Sono mille i modi per viaggiare. Alcuni banali, altri più costruttivi. Uno dei più interessanti è certamente quello che hanno scelto Laura e Silvia, quello cioè di scoprire, capire la gente, la loro cultura, il loro territorio, il loro cibo. Per migliorare la gente che si incontra? No di certo, per migliorare se stessi.
Il posto più bello del mondo? L'Italia! Non c'è una città uguale all'altra. Un caleidoscopio di umanità popola una nazione che non ha eguali al mondo. Pare che tutto l'universo si sia riversato nella nostra bella penisola, nelle nostre città, nelle nostre contrade.
Che cosa hanno goduto e cercato Laura e Silvia nelle città italiane, dove hanno scoperto i loro dolci preferiti qui descritti? Nel suo libro Le città invisibili Italo Calvino scrisse che: "In una città non godi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà alla tua domanda". E di domande, Dio lo sa, ne avrebbero volute fare molte. Ma poi hanno scelto un'altra strada. Poche domande, ma un vagabondare senza meta alla ricerca prima di tutto di se stesse e delle loro origini e, indirettamente, del luogo che stavano visitando. Hanno tentato di scoprire di questi luoghi, di queste città la loro anima segreta. Quell'anima che non trovi nelle guide turistiche, nei libri d'arte e di storia.
Hanno cercato il calore curiosando soprattutto in cucina, studiandone le ricette e scoprendo quanta cura gli abitanti dedicassero ai loro piatti. Oltre, naturalmente, all'accoglienza e all'ospitalità, hanno scelto la strada dei dolci leggeri, delicati, che accontentano la gola senza intaccare il corpo...
Quando scrivo la presentazione di un libro di pasticceria, leggo come sono descritte le ricette e collaudo la loro funzionalità, ne provo due a caso: mi devo complimentare con Laura e Silvia per il risultato tangibile ottenuto.
Probabilmente il profumo dei dolci che hanno respirato da bambine nel mio laboratorio ha smosso qualche ricordo. La volontà quindi è stata di "rivestire" il dolce con abiti nuovi, senza stravolgere la caratteristica del gusto, eguale a quello di ieri e, perché no, se piacevole, a quello di domani.
Girovagando di città in città si sono ritrovate come a casa loro. E, quasi senza accorgersene, andando alla ricerca della loro anima hanno ridisegnato un'altra Italia: quella dei dolci light. Quella del loro vivere, del loro bell'aspetto esteriore e soprattutto del loro cuore.

Igino Massari
SOMMARIO

PREFAZIONE DI IGINIO MASSARI

GRANDI CLASSICI

LIGHT = PIÙ SANO

RINGRAZIAMENTI

RICETTE BASE

SEMIFREDDI

GELATI, SORBETTI E GRANITE

TORTE, CROSTATE E BISCOTTI

MOUSSE, BAVARESI E SOUFFLÉ

MACEDONIE, MARMELLATE E COMPOSTE

PANE DOLCE

INDICE ALFABETICO DELLE RICETTE




Laura e Silvia Squizzato

I NOSTRI DOLCI LIGHT

editore GRIBAUDO
edizione 2012
pagine 158
formato 19,5x23
cartonato
tempo medio evasione ordine
2 giorni

16.90 €
12.00 €

ISBN : 978-88-580-0651-1
EAN : 9788858006511

 
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com