motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte
DE AMICIS NEL CUORE DI TORINO
convegno internazionale di studi
(Torino, 9-10 dicembre 2008)
Una guida nel "Cuore" di Torino

Per Edmondo De Amicis Torino non è solo lo sfondo su cui si muovono personaggi e si intrecciano situazioni, e nemmeno la principale protagonista dei suoi scritti. Torino è il punto di partenza, il luogo 'necessario' per consentire al pensiero di tradursi in parola e alla parola di condensarsi sulla pagina scritta. È la città che accoglie il giovane De Amicis («una figura zotica di provinciale»), vestito in maniera inopportuna («diedi un'occhiata ai miei polsini, ai miei calzoni, alle mie scarpe; arrossii»), che lo costringe a «fermarsi; stare un momento incerto» e infine a «voltar le spalle e tornare a casa». Torino è, innanzitutto, il centro di via Roma, «dove splendevano le grandi botteghe e passavano sui marciapiedi due processioni opposte di gente del bel mondo»: De Amicis ne è intimidito e comprende che se di quella città vuole far parte, deve 'cambiar d'abito' e non solo in senso letterale. Quello che il giovane aspirante scrittore coglie sui volti dei torinesi è «qualcosa di più vivo e di più baldo»; ciò che Io fa sentire improvvisamente inadatto è «il lusso delle signore e l'eleganza dei giovani», l'«odor sottile di città raffinata, di voluttà mondana, di opulenza aristocratica», che circolavano nell'aria e che lo inebriavano. Ma Torino, «un formicaio umano infinito», città costituita di «case enormi», «piazze immense», «vie interminabili», conserva ancora un che di selvaggio: «una buona parte della sua faccia, ora rosseggiante di tetti, aveva ancora la barba verde». Ed è questo ad avvincere lo scrittore: il contrasto, il chiaroscuro, l'ossimoro che non si vuole ricomporre e che tradisce la natura «pulsante di vita» di questa città, che lo attrae «come una terra promessa».
E Torino saprà riaccoglierlo anche più tardi, dopo gli anni fiorentini, «non più capitale d'Italia», ma comunque «bella», con i suoi portici sotto i quali De Amicis amava passeggiare «svoltando le cantonate a caso», anche a rischio di «incontrare il suo fantasma di sedici anni [...] che gli si para davanti a ogni canto» e rivivere, ancora una volta, la sua «entrata trionfale in Torino». Da quel momento in poi, De Amicis la sceglie come luogo della vita e della scrittura. Torino e Cuore, Torino e la scuola, anche attraverso le immagini 'reali' di una scuola 'inventata', Torino e il socialismo, Torino e la scienza, Torino e Firenze, Torino in tranvai sulle orme di monsignor Della Casa, Torino «grande specchio ustorio», Torino 'crepuscolare': queste ed altre suggestioni si incontrano ripercorrendo i suoi lavori, e simili sono i percorsi declinati in questo volume, immaginando che sia De Amicis stesso a condurci nel Cuore di Torino.
INDICE

Una guida nel "Cuore" di Torino
Laura Nay
A Luciano Tamburini (23 ottobre 1923-16 ottobre 2010)
Pompeo Vagliani

Roberto Fedi
Una spina nel Cuore
Maurizio Vivarelli
«Ora leggete questo libro, ragazzi». Pratiche di lettura di Cuore
tra biblioteche e società
Marco Scavino
«Un'onda di nuove idee e di nuovi affetti». L:avvicinamento alla politica
e l'adesione al socialismo nella torino di fine Ottocento
Gianfranca Lavezzi
Un precursore di retroguardia: la poesia «crepuscolare»
di Edmondo De Amicis
Laura Nay
De Amicis, Torino e «gli anfibi della scienza e delle lettere»
Clara Allasia
De Amicis, Omero e le Memorie.
Mariella Colin
Fortune e sfortune di Cuore in Francia
Ester De Fort
La scuola elementare torinese ai tempi di De Amicis
Mariarosa Masoero
Edmondo De Amicis «alle porte (e fuori) d'Italia»
Gianluigi De Marinis Gallo
De Amicis e le forme del galateo: dalla Carrozza di tutti
a Aggiunte e commenti al "Galateo" del monsignor Della Casa
Luciana Pasino e Pompeo Vagliani
Spigolature deamicisiane
Appendice 1
Appendice 2
Indice dei nomi




Clara Allasia

DE AMICIS NEL CUORE DI TORINO

editore DELL'ORSO
edizione 2011
pagine 206
formato 17x24
brossura
tempo medio evasione ordine
2 giorni

18.00 €
18 €

ISBN : 978-88-6274-261-0
EAN : 9788862742610

 
©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com